Stephan El Shaarawy è stato protagonista di una lunga chiacchierata ai microfoni si Sky Sport. Durante l’intervista l’esterno offensivo di Eusebio Di Francesco ha toccato vari temi.

STROOTMAN:

Quello più di attualità riguarda uno degli ultimi avvenimenti in casa Roma: la cessione di Kevin Strootman al Marsiglia dell’ex tecnico Rudi Garcia. Secondo l’attaccante della nazionaleil trasferimento  dell’olandese provoca “una mancanza grande, nel gruppo e nello spogliatoio”.

Nonostante ciò, El Shaarawy non vuol sentire parlare di critiche a Monchi, d.s. della Roma accusato di aver cambiato troppo la squadra in questa stagione: “all’inizio della scorsa stagione si facevano gli stessi discorsi e siamo arrivati in semifinale di Champion’s”.

ATALANTA:

L’italo – egiziano ha analizzato il match disputatosi lunedì sera contro la squadra di Gasperini. L’attaccate ha ammesso la poca lucidità della squadra nel primo tempo (che si era chiuso col punteggio di 1-3 a favore della Dea) ed ha esaltato la reazione della sua Roma che nel secondo tempo ha permesso ai giallorossi di pareggiare una partita che sembrava persa.

JUVENTUS:

Nell’intervista a Sky El Shaarawy ha parkati anche di Juve e della possibilità della squadra di contendere lo scudetto ai campioni d’Italia: “è più forte dell’anno scorso, sarà difficile mantenere il passo… Dobbiamo pensare a fare il nostro e non pensare alla Juve”. All’attacante della Roma è stato chiesto un parere anche sul digiuno di CR7, arrivato alla seconda partita senza ancora riuscire a realizzare la sua prima rete in serie A. Secondo “il Faraone” il momento del giocatore portoghese si può spiegare da una parte con un necessario periodo di adattamento al calcio italiano, e dall’altra a causa di un misto tra sfortuna e bravura dei portieri che ha affrontato.