Lazio e Roma si affrontano, ancora una volta, per la supremazia cittadina. In attesa di stasera, riviviamo alcuni dei derby più emozionanti del passato recente.

Roma-Lazio o Lazio-Roma: comunque lo si voglia vedere, il Derby della Capitale regala sempre grandissime emozioni. La rivalità tra le due squadre va infatti ben oltre il campo di gioco, motivo per il quale si usa dire che questa sfida vale molto più dei soliti ‘3 punti’.

Nell’attesa che l’Olimpico si ri-colori, stasera, di giallorosso e biancoceleste, riviviamo alcuni dei derby che più sono rimasti nel cuore (nel bene e nel male) di chi li ha vissuti.

Quando la Klose lui…

Il 16 ottobre 2011, si affrontarono le squadre di Reja e Luis Enrique. La Roma, proveniente da 5 vittorie consecutive nel derby, passò subito in vantaggio con Osvaldo. Nel secondo tempo, però – complice un fallo da rigore con annessa espulsione di Kjaer -, la Lazio riuscì a pareggiare e, all’ultimo minuto di recupero, a vincere, con un gol di Miroslav Klose.

 

La famosa ”coppa in faccia”

Il 26 maggio 2013 è una data che nessun tifoso di Roma e Lazio dimenticherà mai. No, non per il breve concerto con cui PSY aprì la serata (anzi, forse quello era meglio non ricordarlo…). Il motivo è che quel giorno i laziali, grazie al gol di Lulic, sollevarono la Coppa Italia ”in faccia” ai cugini giallorossi, sostenendo che non ci sarebbe più stata rivincita.

Ma, in realtà…

Lacrime di liberazione

Dopo la disfatta di coppa, la Roma ripartì da Rudi Garcia e da una rosa capace di vincere le prime 10 partite di campionato. Tra queste, ci fu la rivalsa nei confronti della Lazio, che il 22 settembre 2013 dovette soccombere sotto i colpi di Balzaretti (scoppiato in un pianto di liberazione) e Ljajic.

Il selfie di Totti

L’11 gennaio 2015, ci fu una delle partite più emozionanti degli ultimi anni. La Roma, sotto di due reti a fine primo tempo, riuscì a rimontare con una doppietta di Totti (peraltro, gli ultimi due gol del Capitano nel derby), il quale festeggiò in maniera alquanto insolita, ma questa è un’altra storia… (per saperne di più: Il selfie di Totti).

L’ultimo precedente

L’ultimo derby tra Roma e Lazio ha avuto anch’esso un sapore particolare. Per i giallorossi (che si imposero per 3 reti a 1), andò a segno Kolarov, terzino serbo con un passato sull’altra sponda del Tevere. Con quel calcio di punizione, si può dire che il calciatore balcanico si sia redento dal proprio ”peccato originale”…

Ansia per stasera?

In ogni caso, qualunque sia la vostra fede, non temete per il risultato: il derby inizia in campo, ma non finisce mai…

 

A cura di Samuel Giuliani (9Giuliani)