dani_alves“Certi amori finiscono”. Sembra essere questo il leit motif di questa sessione di mercato. L’Inter in meno di un mese ha perso 3 storici protagonisti del triplete, Samuel, Cambiasso e Milito; il Milan ha vissuto il secondo (e definitivo) addio del “figliol prodigo” Kaka e questo solo per fermarci al calcio italiano. In ambito europeo, la società che più di tutte sta dando un taglio al passato è il Barcellona. Nuova guida tecnica, nuovo progetto è quindi nuovi interpreti. E così uno ad uno stanno cadendo, per motivi diversi, i pezzi di un puzzle meraviglioso che ha dominato il calcio mondiale a suon di Tiki taka. Il primo a mollare è stato il grande capitano, Carles Puyol, poi a ruota Fabregas, Victor Valdes, Sanchez e Pinto. Oggi sembra essere il giorno di un altro pilastro di quella squadra: Dani Alves. Secondo il quotidiano spagnolo Sport, Luis Enrique, neo allenatore blaugrana, avrebbe comunicato alla società la sua intenzione di non puntare sul terzino brasiliano per la prossima stagione, sperando nell’ingaggio del suo pupillo Juan Cuadrado. In questo modo dunque Dani Alves, il cui contratto con il Barcellona scade nel giugno 2015, va di gran carriera sul mercato ma l’alto ingaggio (circa 7 milioni di euro) e le scelte già effettuate, nel suo ruolo, dalle grandi d’Europa (vedasi le operazioni Sagna, Debuchy e Aurier) complicano una sua eventuale partenza ma potrebbero aprire la strada a soluzioni, ad oggi difficilmente immaginabili ( previa decurtazione dell’ingaggio)  come la pista italiana. Stay tuned.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.