Milito

Fonte foto: TMW

Il Principe appenderà gli scarpini al chiodo in estate, e questo si sapeva già da tempo per bocca del diretto interessato, ma è pronto a vestire una nuova ed inattesa corona: stiamo parlando ovviamente di Diego Milito e del suo sorprendente annuncio riguardo ad un futuro che lo vedrà lontano dal ruolo di centravanti, ma non dal calcio giocato.

L’ex attaccante di Genoa ed Inter, che si sta togliendo le ultime soddisfazioni di una carriera in patria con la maglia del Racing Avellaneda, la squadra che l’aveva lanciato agli albori della sua esperienza calcistica, ha infatti dichiarato di voler intraprendere la carriera da allenatore. Milito non vuole lasciare il calcio, e seguirà così la strada già tracciata dal fratello Gabi, che aveva allenato per qualche mese l’Estudiantes: è questo il succo delle dichiarazioni rilasciate ai media argentini, nelle quali ha anche esternato la sua volontà di intraprendere questo percorso insieme all’amico ed attuale compagno di squadra Saja (portiere ex AEK e Brescia), e quindi a sorpresa il Principe Milito diventerà mister e tenterà la scalata al gotha dei grandi tecnici.

Il tutto con un modello molto preciso, quello Josè Mourinho che gli ha permesso di vincere una Champions da assoluto protagonista in un’Inter sorprendente, e che magari potrebbe rappresentare il sogno da tecnico di un Milito con le idee chiare, anzi chiarissime…