La Roma vuole continuare con Spalletti. Tutti nella società giallorossa sia augurano che il tecnico toscano rimanga la prossima stagione, anche l’ultimo arrivato Monchi.

Il ds spagnolo infatti sin dal giorno della sua presentazione ha dichiarato di voler lavorare con Spalletti per questo vuole convincerlo a rimanere nella capitale. L’ex direttore sportivo del Siviglia, a BeinSport ha detto la sua riguardo a Spalletti e, in particolare, ha ribadito ancora una volta le sue intenzioni: “Il mio allenatore ideale sarebbe Spalletti, perché è quello con cui voglio continuare a lavorare sin da quando sono arrivato. Sono entusiasta di lavorare con Luciano. Ora che ci sono a contatto giorno per giorno mi ha fatto un’ottima impressione. Vediamo come andrà. Ovviamente è una situazione in sospeso. Noi lavoriamo in silenzio per cercare altre opzioni nel caso in cui Luciano non volesse proseguire il rapporto”. Ma oltre al nuovo ds giallorosso, un altro dirigente, Umberto Gandini, ha dichiarato le intenzioni della società sul futuro allenatore romanista: “Stiamo già pensando ad altre soluzioni; la società non si farà trovare impreparata”. Così l’amministratore delegato della Roma ai microfoni di ‘Radio anch’io sport’, ha risposto a una domanda sul futuro allenatore della squadra. “Noi siamo d’accordo con Spalletti di sederci a un tavolo a fine campionato e definire i progetti futuro. Se lui resta con noi, come ci auguriamo, benissimo. Se sceglierà altre strade, avremo le soluzioni pronte. Stiamo già pensando a possibili soluzioni. Non siamo abituati a farci trovare impreparati”. Le intenzioni della società romanista sono chiare: continuare con Spalletti, ma le perplessità del tecnico portano la dirigenza a guardarsi intorno e cercare un possibile sostituto. Anche perché l’allenatore toscano ha spesso dichiarato che senza i risultati se ne sarebbe andato. Su tutti sembra esserci Eusebio Di Francesco. Il tecnico del Sassuolo da sempre molto legato alla capitale, sarebbe in pole per la panchina in caso di addio del tecnico di Certaldo. Di Francesco ha una clausola di 3 milioni, che la Roma sarebbe disposta a pagare. Oltre al tecnico neroverde c’è un altro candidato italiano: Vincenzo Montella, anche lui ex giallorosso. L’attuale tecnico del Milan però è quasi impossibile vista la volontà del diretto interessato di voler continuare con la squadra milanese. Oltre agli allenatori nostrani la Roma sonda anche il terreno europeo: Tuchel e Jardim. Con il primo c’è stato appena un contatto, ma sembra molto difficile che possa andare via dal Borussia Dortmund. Il tecnico francese è una vera e propria suggestione dopo la grandissima stagione con il Monaco. Sullo sfondo rimane sempre Unai Emery, che nonostante le difficoltà con il PSG sembra destinato a rimanere in Francia. Anche Monchi, che ha lavorato con lui, ha ammesso di non averlo contattato per la panchina romanista.

Una volontà, ma anche tante possibilità. È questa la situazione attuale in casa Roma. Infatti la società romanista non vuole farsi trovare impreparata in caso di addio di Spalletti per questo vaglia tutti i nomi possibili. Però si farà di tutto per trattenere il tecnico toscano e Monchi è l’uomo che avrà questo difficile compito.

Tommaso Prantera (@T_Prantera)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI