Al termine dell’anticipo di oggi pomeriggio contro l’Hellas Verona, giocato al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia, il Sassuolo ha incassato il nono ko in campionato. I gialloblù, reduci da cinque sconfitte consecutive, hanno avuto la meglio col punteggio di 2-0 grazie ai guizzi di Bruno Zuculini e Daniele Verde.

In attesa delle altre partite di questa 14^ giornata di Serie A, la squadra di Christian Bucchi occupa il sedicesimo posto in classifica con 11 punti. Si tratta della peggior partenza degli emiliani da quando disputano il massimo campionato, precisamente dalla stagione 2013/2014.

Nel corso di quell’annata, il Sassuolo era riuscito a festeggiare solo verso la fine del campionato una sofferta salvezza. Ma a questo punto del campionato avevano 13 punti, 2 in più rispetto ad oggi.

Il torneo disputato fin qui dai nerovedi è da brividi. Gli unici tre successi, tutti conquistati in trasferta contro Cagliari, SPAL e Benevento, sono arrivati di misura e senza non pochi affanni.

La squadra fa molta fatica a costruire azioni da gol. Non a caso, sono solamente 8 le reti realizzate. I migliori marcatori sono gli attaccanti Alessandro Matri e Matteo Politano, entrambi a quota 2.

Molto male Domenico Berardi, in ombra da più di due stagioni, ma anche Diego Falcinelli. Quest’ultimo è arrivato in estate, rientrato dal prestito al Crotone – con cui pochi mesi fa è stato decisivo per l’insperata salvezza dei calabresi grazie ai 13 gol -, con il compito di sostituire Gregoire Defrel, trasferitosi alla Roma. Piuttosto opache, e molto poco convincenti, sono state le sue prestazioni. In queste ultime due fondamentali partite è addirittura finito in panchina.

Allo stesso modo, anche il centrocampo è molto meno dinamico rispetto a quello della gestione Di Francesco.

Ora il futuro di Bucchi è sempre più in bilico. Al di là delle decisioni che prenderà il club circa la situazione dell’ex tecnico di Gubbio e Perugia, una cosa è certa: il Sassuolo deve cambiare marcia. Questi numeri sono da retrocessione.

Raffaele Campo (@CampoRaffaele)