Domani sera allo stadio Atleti Azzurri d’Italia l’Atalanta ospita la Juventus per la sfida secca valida per i quarti di finale di Coppa Italia.

Sarà l’Atalanta l’ostacolo che dovrà superare la Juventus per arrivare ancora una volta in fondo alla Coppa Italia, che negli ultimi quattro anni vede i bianconeri come padroni assoluti con quattro successi consecutivi.

I nerazzurri sono senza dubbio uno dei peggiori avversari che potessero capitare agli uomini di Max Allegri, che ha ammesso durante la conferenza stampa della vigilia quanto i bergamaschi siano in ottima forma e sempre in grado di mettere in difficoltà la Juve, soprattutto sul piano fisico.

La sfida tra le due squadre in questa competizione non è inedita: lo scorso anno si sono affrontate durante le semifinali della scorsa edizione. La Juventus ha vinto entrambe le partite col punteggio di 1-0: all’andata, nella nebbia di Bergamo, decisivo il lampo del Pipita Higuain, mentre la rete nella gara di ritorno all’Allianz Stadium porta la firma di Miralem Pjanic.

L’esultanza di Gonzalo Higuain dopo la rete che ha deciso la semifinale di andata di Coppa Italia della scorsa stagione.

L’Atalanta sta attraversando sicuramente un ottimo momento di forma fisica e lo ha dimostrato nella bella rimonta dallo 0-3 al 3-3 sulla Roma nella sfida di campionato di domenica. La Juventus invece ha faticato tantissimo sul campo della Lazio, ma nonostante ciò è riuscita a ribaltare lo svantaggio iniziale e portare a casa 3 punti fondamentali vincendo 1-2 all’Olimpico.

QUI ATALANTA – Potrebbe esserci qualche cambio rispetto alla squadra che ha pareggiato contro la Roma. Gasperini difficilmente andrà a toccare il tridente offensivo, che sarà composto nuovamente dal bomber Zapata supportato dal Papu Gomez e da Ilicic. In porta Berisha lascerà spazio al secondo Gollini, mentre in difesa Masiello e Palomino sono pronti a far rifiatare i titolari Djimsiti e Mancini. In mezzo, Freuler ha recuperato dall’infortunio e potrebbe tornare dal primo minuto, accanto a De Roon. Sulle fasce, conferma per Hateboer a destra e a sinistra Gosens dovrebbe sostituire Castagne, autore del goal che ha aperto la rimonta contro la Roma.

Duvan Zapata ha realizzato una doppietta nella sfida di campionato tra Atalanta e Juventus dello scorso dicembre.

QUI JUVENTUS – Sorride Massimiliano Allegri, che finalmente ritrova alcune pedine che risulteranno sicuramente fondamentali in questo momento della stagione. L’allenatore livornese recupera Pjanic, Khedira e anche Mario Mandzukic, che sicuramente rientrerà col Parma ma ci sono buone possibilità che sia a disposizione anche domani. Il tecnico bianconero rassicura tutti anche sulle condizioni di Bonucci, meno gravi del previsto. Out gli infortunati di lungo corso Barzagli e Cuadrado, mentre nel pomeriggio potrebbe arrivare l’ufficialità di Martin Caceres: l’uruguaiano sarebbe subito a disposizione e quindi rientrerebbe tra i convocati per domani. Dopo la prova super dell’Olimpico, sarà ancora Szczesny il titolare tra i pali, con Perin che scenderà in campo sabato nella sfida contro il Parma. In difesa scelte quasi obbligate: rientra Cancelo dal primo minuto, Rugani e Chiellini formeranno la coppia di centrali e sulla sinistra Alex Sandro e Spinazzola si contendono la maglia da titolare, col brasiliano leggermente favorito. A centrocampo, Pjanic torna in cabina di regia e sarà affiancato con ogni probabilità da Matuidi e da Bentancur. Davanti ancora qualche dubbio da sciogliere, ma la sensazione è che Allegri non voglia rinunciare ai titolarissimi Dybala e Ronaldo con Bernardeschi (decisivo contro la Lazio) a completare il reparto. Non è da escludere l’impiego di Kean, più probabile a partita in corso.

Miralem Pjanic ha recuperato dall’infortunio. Un suo goal ha deciso la semifinale di ritorno dello scorso anno.

Probabili formazioni

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Ilicic, Gomez; Zapata. All: G. Gasperini

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Dybala, Ronaldo. All: M. Allegri

Arbitro: Fabrizio Pasqua

TV: ore 20.45 Rai 1

a cura di Marco Mincione (Twitter: @Mincix91)