Copa Sudamericana

Non è ancora finita, ma il 1° turno della Copa Sudamericana si avvia ormai al termine. La tornata di gare conclusiva prevedeva Sol de America-Mineros de Guayana, Colo Colo-Universidad Catolica (ECU), Cerro-UTC Cajamarca, Deportivo Binacional-Independiente, Guarani-Deportivo Cali e, in teoria, Estudiantes de Merida-Argentinos Juniors. Gara che però è stata rinviata alle ore 22 dell’8 maggio, e per motivi serissimi: il Venezuela è in agitazione per gli scontri tra i manifestanti contro il regime e la polizia mandata a difendere il dittatore Maduro. Impossibile giocare, ma soprattutto impossibile garantire l’incolumità dei giocatori delle due squadre: dopo aver considerato uno spostamento in campo neutro, la CONMEBOL ha deciso di rinviare il match di una settimana, ma non sono esclusi ulteriori spostamenti.

Hanno giocato regolarmente invece gli altri club, regalando spettacolo e finali al cardiopalma. La big più attesa era l’Independiente, che partiva dalla vittoria per 4-1 ottenuta in casa: il Rojo doveva solo controllare, e Ariel Holan ha deciso di sperimentare un 4-3-1-2 con Gaibor, Francisco Silva e Pablo Perez in mediana, Pablo Hernandez dietro le punte Cecilio Dominguez e Silvio Romero. Si infortuna Campaña, ma l’Independiente bissa il successo: apre le marcature Pablo Hernandez con una conclusione rasoterra al volo, raddoppia al 55′ (4′ dopo) Cecilio Dominguez dopo aver scartato il portiere, ed è inutile la rete del 2-1 firmata da Lacherre (78′) per il Deportivo Binacional. Independiente avanti, e passa nei tempi regolamentari anche il Club Atletico Cerro, esponente del calcio uruguayo che partiva dall’1-1 contro i peruviani dell’UTC Cajamarca: gli uruguagi vanno avanti al 22′ con Tancredi, e al 41′ ecco il bis firmato da Pellejero di testa. L’UTC accorcia al 71′ (Ciucci), ma subisce il definitivo 3-1 al 75′, quando Pellejero fa doppietta insaccando di testa su azione da corner. 3-1 e Cerro al 2° turno.

Vengono definite ai rigori, invece, le altre tre sfide. Sfida ”ordinaria” tra Sol de America e Mineros de Guayana: i paraguaiani, ex squadra di Adrian Martinez, annullano il vantaggio venezuelano con Villagra e poi vincono 4-3 ai rigori. Scoppiettante invece il duello tra Colo Colo e Universidad Catolica (ECU): gli ecuadoriani segnano al 38′ con Chala Vazquez, e si difendono dai tentativi d’attacco della squadra di casa, che sulla carta era ampiamente favorita. Si arriva ai rigori, e succede l’impensabile: tre errori su tre per i cileni, con due parate di Galindez e un palo. 3-0 e l’Universidad Catolica de Ecuador vola al 2° turno. Match altrettanto emozionante tra Guarani e Deportivo Cali: i paraguaiani vincono 1-0 grazie al gol ”olimpico” di Contrera, che segna da oltre 30m con una traiettoria incredibile, e anche qui si va ai rigori. L’eroe è il portiere colombiano Camilo Vargas, che para due penalty e rende possibile il successo dei suoi: 4-1 e colombiani al prossimo turno.

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.