Copa Sudamericana 2019

L’Independiente del Valle ha fatto l’impresa nella prima semifinale, eliminando il Corinthians, e ora attende la sua avversaria nella finalissima della Copa Sudamericana 2019, la prima in gara unica che verrà giocata il 9 novembre alla ”Nueva Olla” di Asuncion. La conoscerà dopo una semifinale ad altissima tensione, nella quale succede veramente di tutto e l’esito non è mai scontata. All’andata Atletico Mineiro e Colon se l’erano date di santa ragione: vantaggio del Galo con Yimmi Chará al 36′, pareggio e rimonta del Sabalero con Wilson Morelo (52′) e il Pulga Rodriguez, colonna del futbol argentino (tra Colon e Tucuman) che ha una storia molto particolare che coinvolge anche l’Inter, e presto racconteremo in Storie Sudamericane.

Insomma, poteva succedere di tutto al ritorno con questo risultato ”aperto”, ed è puntualmente successo nel match del Mineirão. Rodrigo Santana se la gioca col consueto 4-1-4-1: Cleiton; Patric, Igor Rabello, Rever, Fabio Santos; Jair; Luan, Elias, Cazares, Chará; Di Santo gli undici scelti dall’allenatore brasiliano. Consueto 4-4-2 invece per il Colon: Burian; Vigo, Ortiz, Olivera, Escobar; Zuqui, Aliendro, Lertora, Estigarribia; Morelo e Rodriguez in campo per Lavallen. Il Colon insegue la sua prima finale internazionale, dato che nella sua storia vanta solo una semifinale della Coppa Conmebol nel 1997, ma non parte bene: dopo aver chiesto un rigore in avvio, subito “cassato” dal controllo alla VAR, gli argentini vengono soverchiati da un Atletico Mineiro che sogna la rimonta per raddrizzare un’annata storta, che vede il club 10° nel Brasileirao e l’ha visto uscire come terza dal girone della Copa Libertadores.

Il Galo sembra avere maggiori motivazioni ed essere più in palla nella notte del Mineirão, e passa in vantaggio al 39′: zampata di Franco Di Santo, l’acquisto arrivato ad agosto dall’Europa dopo anni in Bundesliga (Werder e Schalke) e la recente esperienza col Rayo Vallecano, e 1-0 per l’Atletico Mineiro, che con questo risultato sarebbe già qualificato per i gol in trasferta. I brasiliani non si accontentano, spingono per blindare la qualificazione e raddoppiano al 51′ con Yimmi Chará, che impallina Leonardo Burian e porta i suoi sul 2-0. Il match sembra in totale controllo per il Galo, ma poi arriva la follia difensiva a rovinare tutto: fallaccio di Igor Rabello su Wilson Morelo, che stava cercando di saltarlo in area, e rigore per il Colon all’80’. Regna la disperazione tra le fila bianconere, perchè il Pulga Rodriguez raramente fallisce dal dischetto, e infatti non sbaglia: all’81’ il Colon segna il 2-1 e poi difende il risultato, portando gli avversari ai rigori. La sequenza dal dischetto inizia come peggio non si potrebbe per il Sabalero, perchè Morelo si fa parare il primo penalty, ma in seguito i rigoristi degli argentini sono impeccabili e fanno quattro su quattro.

L’Atletico Mineiro invece sbatte su Leonardo Burian, che para i tiri di Rever e Cazares: queste due parate, insieme al penalty decisivo del Pulga Rodriguez, qualificano il Colon: il Sabalero è la seconda finalista della Copa Sudamericana 2019, e sfiderà l’Independiente del Valle. Il secondo trofeo sudamericano avrà una vincitrice inedita: appuntamento fissato per il 9 novembre ad Asuncion.

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.