Copa Libertadores

Verdetti, verdetti e altri verdetti: è finalmente arrivata la conclusione dei playoff della Copa Libertadores 2018, e abbiamo le quattro qualificate alla fase a gironi, che vanno a dare un sapore speciale ai gruppi in cui verranno inserite. Il Vasco passa col brivido rischiando di essere eliminato dopo il 4-0 dell’andata, il Nacional manda a casa il Banfield dei ”vecchietti”, l’Independiente Santa Fé schianta il Santiago Wanderers e il Junior tiene contro il Guarani: ecco le qualificate ai gironi, ed ora passiamo alle analisi dei quattro match di ritorno, e a quella di una Recopa Sudamericana che ha visto trionfare il Gremio ai rigori!

INDEPENDIENTE SANTA FÉ-SANTIAGO WANDERERS 3-0 (2-1): TRIS DEI COLOMBIANI– Dopo la vittoria esterna a Valparaiso, il match dell’Estadio Nemesio Camacho di Bogotà era ormai indirizzato verso il successo dell’Independiente Santa Fé, e la previsione si è confermata perfettamente nella notte tra martedì e mercoledì: il Cardenal ha dominato dall’inizio alla fine, andando in vantaggio al 18′ con la zampata di Wilson Morelo e raddoppiando con lo stesso attaccante al 63′. 6 gol in 4 match dei preliminari per Morelo, e tris di Tesillo: 3-0 per il Santa Fé, che vola nel girone 4 con River Plate, Flamengo ed Emelec.

NACIONAL MONTEVIDEO-BANFIELD 1-0 (2-2): ZUNINO FA ESPLODERE IL GRAN PARQUE CENTRAL– Niente impresa, niente miracolo in zona-Cesarini e niente sogno realizzato per il Banfield dei ”vecchietti”: il Taladro rischia grosso già nel primo tempo, sfiora un gol con Darío Cvitanich e vede il Bolso sfiorare il palo con l’attivissimo De Pena. È un Banfield aggressivo quello schierato da Falcioni, con Kalinski-Remedi in mezzo e Mouche-Datolo-Bertolo dietro Cvitanich, che però non riesce a pungere realmente davanti e finisce con l’innervosirsi: Sporle e Civelli si fanno espellere, e al 95′ arriva la rete di Zunino a sancire l’1-1 di un Nacional che si sarebbe qualificato anche con lo 0-0 (gol in trasferta). Stavolta la zona-Cesarini tradisce il Banfield, Nacional ai gironi: si inserisce nel gruppo 6 con Santos, Estudiantes e Real Garcilaso.

JORGE WILSTERMANN-VASCO DA GAMA 4-0 e 2-3 dcr: BRIVIDO-VASCO, POI SILVA LA DECIDE AI RIGORI– Il potere dell’altura, capace di mandare in tilt chi non c’è abituato e in particolare le brasiliane: l’anno scorso il Jorge Wilstermann l’aveva sfruttato (insieme a una squadra in piena maturità agonistica) per approdare ai quarti di finale, quest’anno per poco non arriva il miracolo sportivo nella cornice di Sucre e ai 2.810m dell’Estadio Olimpico Patria, che ha sostituito Cochabamba in quest’occasione. Succede tutto in 16′ che rivoltano quanto accaduto all’andata, col Vasco che aveva vinto 4-0 e viene letteralmente ribaltato: il Vascão è in debito d’ossigeno, subisce subito un gol su azione da corner da Zenteno (5′) e il raddoppio sull’azione seguente. Palla persa dopo la battuta del calcio d’inizio, contropiede in tre tocchi e rete di testa di Ricardo Pedriel (rientrato in Bolivia dall’Europa): l’Aviador ci crede, e al 16′ arriva un altro gol di testa con Chavez. 3-0 dopo un quarto d’ora, i brasiliani si rimettono in carreggiata, ma al 70′ ecco il poker di Zenteno: 4-0 e rimonta fatta, poi il Vasco resta addirittura in 10 col rosso a Thiago Galhardo (83′). Il Wilstermann prova il pokerissimo, il Vascão tiene e va ai rigori, dove Martin Silva diventa l’eroe: il portiere para tre rigori su 5, rendendo possibile il successo dei suoi (che ne avevano sbagliati due). 3-2 Vasco dcr, e brasiliani nel gruppo 5 dopo un grande brivido (4 gol su 4 di testa, difesa immobile): si uniscono a Cruzeiro, U de Chile e Racing.

GUARANI-JUNIOR 0-0: I COLOMBIANI CONTROLLANO E RAGGIUNGONO IL BOCA NEL GIRONE– L’1-0 dell’andata metteva in grandi condizioni il Junior, che è riuscito a difendere il risultato nella trasferta del Defensores del Chaco: invece di difendersi, i colombiani hanno tentato e sfiorato ripetutamente il vantaggio con Ruiz, Teo Gutierrez e gli altri big, e solo un’insolita congiuntura astrale ha evitato il vantaggio biancorosso. Guarani che rischia e non si rende troppo pericoloso, e così finisce 0-0: Junior avanti, s’inserirà nel gruppo 8 con Boca Jrs, Palmeiras e Alianza Lima. Una sfida particolare per Teo Gutierrez, che tifa River Plate da sempre e l’ha presa bene, diciamo.

RECOPA SUDAMERICANA, GREMIO-INDEPENDIENTE 0-0 e 5-4 dcr: ROJO STOICO, GROHE DECISIVO NEI PENALTY– Il ritorno della Recopa Sudamericana regala l’esplosione di gioia del Gremio, che la spunta ai rigori dopo una partita incredibile: l’Independiente finisce in 10 al 42′ col rosso ad Amorebieta, balla tantissimo in difesa nonostante l’ingresso di Figal e viene salvato da Campaña in due occasioni. Il Rojo resiste per 80 minuti, anche perchè il Gremio spreca con Jael (zero gol con l’Imortal Tricolor), e si va ai rigori: segnano tutti tranne Martin Benitez, il cui rigore viene parato con un miracolo da Grohe. 5-4 Gremio e doblete dei brasiliani, l’Independiente esce a testa alta.

I GRUPPI DELLA COPA LIBERTADORES 2018:

GRUPPO 1: Gremio (Bra, detentore), Cerro Porteño (Par), Defensor Sporting (Uru), Monagas (Ven).

GRUPPO 2: Atletico Nacional (Col), Bolivar (Bol), Colo Colo (Chi), Delfin (Ecu).

GRUPPO 3: Peñarol (Uru), Libertad (Par), The Strongest (Bol), Atlético Tucumán (Arg).

GRUPPO 4: River Plate (Arg), Emelec (Ecu), Flamengo (Bra), Independiente Santa Fé.

GRUPPO 5: Cruzeiro (Bra), Universidad de Chile (Chi), Racing Avellaneda (Arg), Vasco da Gama.

GRUPPO 6: Santos (Bra), Estudiantes (Arg), Real Garcilaso (Per), Nacional.

GRUPPO 7: Corinthians (Bra), Independiente (Arg), Millonarios (Col), Deportivo Lara (Ven).

GRUPPO 8: Boca Juniors (Arg), Palmeiras (Bra), Alianza Lima (Per), Junior.

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.