Un episodio increscioso è andato in scena nell’ultima sfida di Copa Libertadores fra Chapecoense e Atlético Nacional: infatti, i tifosi dei Bolsos avrebbero deriso i brasiliani per la tragedia del novembre 2016, che vide l’aereo che trasportava la squadra brasiliana schiantarsi in Colombia.

Le due formazioni stavano giocando all’Arena Condà l’andata del secondo turno della Copa – gara terminata 1-0 per gli uruguaiani, grazie alla rete di Sergio Romero – ma, sugli spalti, ripresi da alcuni video poi finiti sui social, un gruppo di tifosi ospiti imitava il gesto di un aereo che vola e poi precipita. Di conseguenza, la Conmebol ha aperto un’inchiesta e, in attesa del gara di ritorno – che si disputerà nella notte fra il 7 e l’8 febbraio – sta valutando se e come punire il club di Montevideo.

Il Nacional, poi, tramite il proprio profilo Twitter si è scusato dell’episodio, con una lettera indirizzata al presidente del club brasiliano, Plinio David de Nes Filho: “Esprimiamo tutto il nostro più profondo sentimento di vergogna, vi invitiamo ad accettare le nostre più sentite scuse, di fronte al gesto orribile e da condannare commesso da una parte della nostra tifoseria. Purtroppo, molti menti malate sfogano la loro irrazionalità in ambito sportivo. Come club abbiamo compiuto grandi sforzi per evitare questo tipo di episodi. Proprio per questo, anticipiamo che stiamo portando avanti delle indagini per far sì che i responsabili ricevano le pene più severe.”

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI