Copa Libertadores

La fase a gironi della Copa Libertadores si è conclusa settimana scorsa, e i club sudamericani fremevano dalla voglia di conoscere le proprie avversarie per gli ottavi di finale, che verranno disputati a luglio e subito dopo la Copa America disputata in Brasile. Nella notte di ieri si sono tenuti i sorteggi, e non sono mancate le sorprese, dato che in Sudamerica il sorteggio è completamente libero: possono affrontarsi di nuovo i club che si sono già affrontati nei gironi, e possono affrontarsi società dello stesso paese. L’unico vincolo è il classico abbinamento ”prima vs seconda”, e dunque avremmo potuto anche avere un Boca-River già agli ottavi. Non è successo, ma comunque abbiamo avuto accoppiamenti a sorpresa: andiamo a scoprirli nel dettaglio.

COPA LIBERTADORES: IL SORTEGGIO DEGLI OTTAVI– Se osservate il tabellone della fase a eliminazione diretta della Copa Libertadores 2019, e avrete la sensazione di un déjà-vu, non vi state sbagliando. Perchè le sfide ”già viste” sono addirittura due, dato che negli ottavi rivedremo due match ai quali abbiamo già assistito nella fase a gironi, che coinvolgono squadre brasiliane. Il Boca Juniors affronterà nuovamente l’Athletico Paranaense, che aveva battuto 3-0 gli xeneizes in Brasile e poi ha perso 2-1 alla Bombonera tra le polemiche, col tecnico Tiago Nunes a dichiarare che ”alla Bombonera non si può vincere senza VAR” e protestare per la mancata concessione di un rigore. Teoricamente, negli ottavi la VAR ci sarà, e dunque ci attenderà una sfida ad alta tensione. Remake della fase a gironi anche tra Gremio e Libertad: all’andata vinse 1-0 la squadra allenata da Chamot, al debutto sulla panchina del Gumarelo dopo la turbolenta separazione con Leonel Alvarez, al ritorno un Gremio ringiovanito ha battuto 2-0 i paraguaiani. Sfida d’altissimo profilo quella che coinvolgerà i campioni d’Argentina del River Plate, che affronteranno la squadra più in forma della fase a gironi, il Cruzeiro di Mano Menezes e Rodriguinho. Bel match anche quello che coinvolge l’Internacional, che affronterà il Nacional, autore di un’ottima fase a gironi. Completano il quadro Godoy Cruz-Palmeiras, Emelec-Flamengo, LDU Quito-Olimpia (ottavo equilibratissimo) e San Lorenzo-Cerro Porteño: Palmeiras e Fla sono ovviamente favorite. Nei quarti, la vincente di River-Cruzeiro affronterà la vincente di San Lorenzo-Cerro, mentre Godoy Cruz-Palmeiras si ”incrocerà” con Gremio-Libertad, una tra Athletico-PR e Boca sfiderà LDU/Olimpia e la vincente di Nacional-Internacional sfiderà chi passerà tra Emelec e Flamengo. Tantissimi potenziali derby dunque, ma stavolta il tabellone potrebbe proporre il Boca-River (se capiterà) in semifinale: tutto potrebbe portare a una finale tra un’argentina e una brasiliana, come nel 2017, quando vinse il Gremio. Finale che sarà in gara unica, il 23 novembre a Santiago del Chile.

COPA SUDAMERICANA: IL TABELLONE DEL 2° TURNO– La sfida ritardata e giocata settimana scorsa tra Argentinos Juniors ed Estudiantes de Merida (1-0 venezuelano, argentini avanti) ha chiuso il quadro delle 22 qualificate tramite il 1° turno della Copa Sudamericana, a cui si sono aggiunte le due migliori eliminate nei playoff della Libertadores (Atletico Nacional e Caracas) e le terze dei gironi della stessa Libertadores: Palestino, Deportivo Lara, Sporting Cristal, Peñarol, Atletico Mineiro, Melgar, Tolima e Universidad Catolica avranno una seconda chance in Sudamericana, com’era capitato al Junior finalista della scorsa edizione. Anche qui il sorteggio è libero, ma capita un solo derby, ed è uruguayo: i Wanderers di Montevideo sfideranno il Club Atletico Cerro, in un match ad alta tensione. Le sfide più interessanti riguardano, ovviamente, le big: equilibrata e intrigante quella tra Independiente del Valle e Universidad Catolica, così come Argentinos Juniors-Tolima. Sfide potenzialmente facili per Botafogo e Corinthians, che affronteranno Sol de America e Deportivo Lara, mentre l’Atletico Mineiro sfiderà l’Union La Calera e l’Independiente dovrà affrontare i colombiani del Rionegro Aguilas. Grande match quello tra la Fluminense e l’Atletico Nacional, grande sfida anche quella tra Deportivo Cali e Peñarol: questi due incroci daranno vita a un ottavo di finale di altissimo livello, e vedremo se i manya riusciranno ad andare avanti, dopo la bruciante eliminazione (a pari punti con Fla e LDU, peggior differenza reti) in Copa Libertadores. Per il resto, sfide di minor cabotaggio: La Equidad-Santani, Union Española-Sporting Cristal, Universidad Catolica (ECU)-Melgar, River Plate (URU)-Colon, Zulia-Palestino, Liverpool Montevideo-Caracas, Royal Pari-Macarà. Vedremo chi avanzerà attraverso questo secondo turno, che verrà disputato il 21-23 maggio e il 28-30 maggio. Poi, anche qui, pausa fino al termine della Copa America e ottavi a luglio. Anche qui la finale sarà unica, il 9 novembre a Lima (Estadio Nacional).

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.