Copa Libertadores

Non si scherza più, c’è da conquistare una qualificazione al 2° playoff e proseguire nel sogno di approdare alla fase a gironi: la prima tornata di gare della Copa Libertadores 2018 era stata soft, tra pareggi e difese disattente (vero, Universitario?), ma appena si inizia a fare sul serio e puntare ad avanzare nella competizione subentrano tensione ed emozioni a non finire. Lo sa bene l’Oriente Petrolero, che centra l’impresa della settimana (in una gara che trasuda ignoranza), lo sa bene l’Olimpia che distrugge i sogni dei Montevideo Wanderers, lo sa bene quel Macará che vede interrompersi la sua prima partecipazione alla Copa dopo due misere partite. Andiamo a scoprire i risultati e i verdetti di questo primo turno preliminare.

OLIMPIA-WANDERERS 2-0: IL DECANO AVANZA, KO UN WANDERERS REMISSIVO– Un passaggio del turno ampiamente meritato: l’Olimpia aveva dominato anche in Uruguay, e stravince la sfida di ritorno nel suo stadio, eliminando un Montevideo Wanderers di Vinotinto vestito per omaggiare la comunità venezuelana della capitale uruguagia. La partita scatta subito sulla falsariga dell’andata, con un’Olimpia aggressivo grazie a un 4-3-1-2 nel quale Mendieta e Santa Cruz aprono gli spazi agli inserimenti delle mezzali e Cuero-Camacho disputano una partita mostruosa: entrambi si mangiano una rete nel primo tempo, poi gli uruguagi sprecano la loro chance con Colombino e il difensore paraguaiano Patiño va vicino al gol. La ripresa vede l’Olimpia trovare finalmente il vantaggio con Camacho, che insacca su una disattenzione difensiva al 55′, e poi ecco il raddoppio di Oscar Gimenez in contropiede: 2-0 e Olimpia qualificato, ora la dura al Junior. Eliminato un Montevideo Wanderers troppo remissivo, che si era presentato ad Asuncion con un ultradifensivo 3-5-1-1.

DEPORTIVO TACHIRA-MACARÁ 0-0: FINISCE IL SOGNO DELL’IDOLO DE AMBATO– Dopo aver sognato all’andata, il Macará vede sfumare la qualificazione al turno successivo e viene subito eliminato dalla sua prima Copa Libertadores: brutta mazzata psicologica per gli ecuadoriani, che di fatto hanno una sola occasione sventata da Velazquez nel primo tempo. Dall’altro lato del campo, Chacon trascina il Deportivo Tachira e sfiora la rete, ma il risultato non si schioda dallo 0-0: Tachira avanti per i gol in trasferta, ora sfiderà l’Independiente Santa Fé.

UNIVERSITARIO-ORIENTE PETROLERO 3-1: VITTORIA INUTILE PER L’EQUIPO CREMA, PASSANO I BOLIVIANI IN 9– L’impresa di giornata arriva senza dubbio dal Perù e dalla sconfitta dell’Oriente Petrolero, che riesce a strappare la qualificazione in 9 segnando in extremis il gol-qualificazione dopo un match folle: i boliviani erano tranquilli per il 2-0 dell’andata, e prendono forse la gara sotto gamba. Gomez è bravissimo a salvare la porta al 3′ (doppia parata), ma poi perde la testa uscendo a caso su un cross dalla fascia: Corzo ne approfitta per beffarlo colpendo di nuca e segnare l’1-0 al 7′, dando una spinta psicologica ai suoi. La reazione dei boliviani non si fa attendere, con una gran parata di Fernandez su Freitas (autore del 2-0 in Bolivia) e una pressione costante degli alviverdes, che si vedono anche annullare il gol del pareggio, ma poi ecco il nuovo crollo difensivo: Gomez ripete la grande uscita (eufemismo) e subisce la stessa identica rete da Corzo al 60′, vantaggio annullato e tutto da rifare per un Oriente Petrolero che era rimasto in 10 trenta secondi prima per il doppio giallo a Rosales (59′). L’Universitario ci crede, i boliviani vanno in tilt difensivamente e subiscono anche il 3-0 da Chavez, che fa esplodere l’esultanza dei peruviani: ma nel calcio non è finita finchè non è finita, e così, dopo essere rimasti in 9 per il rosso a Duk (entrato al 66′, tira un calcione a palla lontana a De La Cruz) e aver rischiato di rimanere in 8 (carica sul portiere per Paredes), gli alviverdes trovano la rete-qualificazione. La segna proprio il difensore Paredes, che approfitta della folle uscita di Fernandez (fino al limite dell’area su una punizione!) per spiazzarlo con un pallonetto. 3-1 e qualificazione grazie ai gol in trasferta per l’Oriente Petrolero, che ora sfiderà il Wilstermann nel derby boliviano.

IL PROGRAMMA DEL 2° TURNO DEI PLAYOFF DELLA COPA LIBERTADORES 2018:

Gare d’andata:

30/1 h. 23.15 Carabobo-Guaranì
31/1 h. 1.30 Banfield-Independiente del Valle
31/1 h. 1.30 Santiago Wanderers-Melgar
1/2 h. 00.45 Chapecoense-Nacional Montevideo
1/2 h. 00.45 Universidad de Concepcion-Vasco da Gama
1/2 h. 23.15 Independiente Santa Fé-Deportivo Tachira
2/2 h. 1.30 Oriente Petrolero-Jorge Wilstermann
2/2 h. 1.30 Olimpia-Junior

Gare di ritorno: 

6/2 h. 23.15 Guaranì-Carabobo
7/2 h. 1.30 Independiente del Valle-Banfield
7/2 h. 1.30 Melgar-Santiago Wanderers
8/2 h. 00.45 Nacional Montevideo-Chapecoense
8/2 h. 00.45 Vasco da Gama-Universidad de Concepcion
8/2 h. 23.15 Junior-Olimpia
9/2 h. 1.30 Jorge Wilstermann-Oriente Petrolero
9/2 h. 1.30 Deportivo Tachira-Independiente Santa Fé.

https://www.youtube.com/watch?v=5K75Wp0e2Xw

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.