Ultima partita di girone ormai passata agli archivi per la Copa Libertadores. Le sedici qualificate sono note, ora si aspettano solo i sorteggi per sapere gli incroci agli ottavi di finale. Tante partite, tanti gol. Qualcuno decisivo. Lacrime, di gioia e di tristezza. Ma andiamo con ordine.

Nella notte tra mercoledì e giovedì si è giocata l’ultima giornata per il Gruppo 2 e il Gruppo 7. Vittoria inutile per la Chape che, nonostante il 2-1 ai danni dello Zulia non riesce a staccare il pass per gli ottavi di finale, complice la sconfitta a tavolino assegnatagli poche ore prima per un utilizzo “scorretto” di un suo tesserato. Nella sfida che valeva il primo posto invece il Lanus vince sul campo del Club Nacional, confermando di essere in uno stato di forma davvero eccellente. Cinque vittorie ed un pareggio, tredici punti ed un primato meritatissimo per quello che si è visto in questi due mesi. I tifosi del Nacional possono comunque esultare per il secondo posto e il passaggio alla fase successiva. Nel gruppo 2 il Santos vince ancora, con il risultato di 4-0 e certifica il primo posto nel girone presentandosi agli ottavi con un ruolino di marcia davvero invidiabile. Dodici punti e nessuna sconfitta. Il match clou era però quello tra Strongest e Santa Fè, una sorta di spareggio per andare agli ottavi. Con i boliviani a giocare fuori casa ma con il vantaggio di avere due risultati su tre a disposizione. Vantaggio che risulterà decisivo, visto l’1-1 finale tra le due squadre che manda in paradiso gli uomini di Farias. Nella nottata di ieri invece, solo due i match andati in scena. Si è giocato il gruppo 5, con il Palmeiras che ha vinto (e convinto) prenotando un posto negli ottavi seguito a ruota dal Wilstermann, sconfitto 2-0 sul campo del Penarol ma qualificato grazie alla simultanea sconfitta dell’Atletico Tucuman proprio sul campo del Palmeiras.

Nella nottata di oggi invece tante le partite andate in scena, per chiudere questa fase a gironi. Ma andiamo con ordine. Nel Gruppo 1 le qualificate erano già note, con Barcellona e Botafogo a giocarsi la prima piazza. Sconfitta per entrambe le compagini, rispettivamente contro l’Atletico Nacional (3-1) e l’Estudiantes (1-0). Nel Gruppo 3 invece certa della qualificazione era solo il River Plate, che con 13 punti aveva ipotecato anche il rpimo posto. Per la seconda piazza era corsa a due tra Emelec e Medellin. Due vittorie e allora a festeggiare è l’Emelec che con il 3-0 ai danni del Melgar si assicura un posto tra le migliori sedici. A chiudere la serata il Gruppo 8. Forse il più equilibrato perchè vedeva tre squadre nel giro di un punto. Il Gremio sfrutta bene il calendario e, battendo Zamora 4-0 si aggiudica il primato in classifica. Tra Deportes Iquique e Guarani era invece un altro vero e proprio spareggio, con i padroni di casa avanti di un punto che potevano accontentarsi anche del pareggio. E pareggio è stato, 0-0. Guarani in festa Deporte Iquique in purgatorio.