Copa Libertadores

La conclusione delle gare di ritorno e gli ultimi verdetti del secondo turno dei preliminari della Copa Libertadores: mentre la terza (interminabile) serata di Sanremo si concludeva, il calcio sudamericano viveva le ultime tre gare del secondo atto della lunga corsa a un posto nella fase a gironi della competizione più importante del panorama d’Oltreoceano. Banfield, Guarani, Santiago Wanderers, Nacional Montevideo e Vasco da Gama attendevano le ultime avversarie, con tre match di spessore in programma: Deportivo Tachira-Independiente Santa Fé, Jorge Wilstermann-Oriente Petrolero e Junior-Olimpia nel calderone notturno, gare che hanno regalato tantissime emozioni. Andiamo dunque a scoprire cos’è successo nella notte italiana.

JORGE WILSTERMANN-ORIENTE PETROLERO 2-2 (2-1): PAREGGIO NEL DERBY BOLIVIANO, AVANZA L’AVIADOR– Un pareggio che serve al Wilstermann e non serve assolutamente all’Oriente Petrolero: è l’Aviador la qualificata al prossimo turno in virtù del 2-1 in rimonta dell’andata, e sfiderà nel playoff un Vasco da Gama forte e agguerrito per un posto nel gruppo 5 con Cruzeiro, U de Chile e Racing. I rossi di Bolivia passano dopo un match emozionante in quel di Sucre, con l’Estadio Olimpico Patria che ha fatto da ”casa temporanea” per il Jorge Wilstermann e ha assistito a un grande primo tempo del team allenato da Peña: dopo 45′, infatti, l’Aviador era già avanti 2-0 in virtù del rientro-e-tiro di Serginho (21′) e dell’inserimento di Melean (39′) su un cross dalla sinistra, e la sfida sembrava totalmente in controllo. I derby però sono strani, e così nella ripresa ecco l’incredibile rientro dell’Oriente Petrolero, firmato da quel Maximiliano Freitas che è uscito dalla Copa Libertadores da capocannoniere (3 gol in 4 gare): l’uruguagio ha segnato al 58′ con un tap-in vincente dopo una parata imperfetta di Gimenez, e all’83’ con un gran tiro dal limite dell’area. 2-2 dunque, e l’assedio dell’Alviverde risulta inutile ai fini della qualificazione: 2-2 a Sucre, passa il Wilstermann.

INDEPENDIENTE SANTA FÉ-DEPORTIVO TACHIRA 0-0 (3-2): I COLOMBIANI CONTROLLANO E PASSANO– Dopo il 3-2 esterno, teoricamente l’Independiente Santa Fé di Gregorio Perez avrebbe potuto controllare e giocare di rimessa, ma i colombiani vogliono vincere davanti al pubblico dell’Estadio Nemesio Camacho e disputano una grande partita nonostante lo 0-0 finale: Roa è uno dei trascinatori del Cardenal, con almeno due gol sfiorati e l’assist per Wilson Morelo, che centra in pieno la traversa nel primo tempo. Dall’altro lato del campo, il Tachira si rende pericoloso solo su punizione, sfiora più volte il tracollo (una punizione di Plata sorvola la traversa) e resta anche in 10 per il rosso a Chacon, out per doppia ammonizione al 71′: match senza storia, avanzano i colombiani che ora sfideranno i Santiago Wanderers per un posto nel gruppo 4 con Emelec, Flamengo e River Plate.

JUNIOR-OLIMPIA 3-1 (0-1): MAGICA RIMONTA DEL JUNIOR, TEO GUTIERREZ DECISIVO– Dopo il ko senza appello dell’andata e quell’1-0 patito dall’Olimpia, il Junior Barranquilla era costretto a tentare la grande rimonta all’Estadio Metropolitano Roberto Melendez per evitare di uscire da ogni coppa già a febbraio, e i colombiani (ancora senza Jonatan Alvez) compiono l’impresa impossibile: la partita si mette subito bene per il Tiburon col colpo di testa di Yony Gonzalez, che batte Aguilar con uno dei suoi consueti inserimenti, ma al 44′ è già tutto da rifare. Camacho sorprende Viera con un tiro ad effetto, ma il Junior non vuole mollare e si aggrappa alla classe dei suoi attaccanti, schierati con un 4-3-1-2 ”liquido” nel quale Yimmi Charà, Teo Gutierrez e Ruiz si alternano nei ruoli offensivi: è proprio Ruiz, supplente del già citato Alvez, a segnare con un’azione in mischia nella quale potrebbe anche aver toccato di mano dopo una carambola (difficile capirlo dai replay). 2-1 Junior al 57′, l’Olimpia (che puntava tutto sul contropiede con un 4-4-1-1 fatto di ali veloci e Camacho alle spalle di Roque Santa Cruz) sarebbe ancora qualificata con questo risultato, ma crolla al 74′: Teo Gutierrez finalizza uno splendido uno-due battendo un Aguilar a dir poco colpevole e fa esplodere il tifo del Tiburon. 3-1 Junior, coi colombiani che avanzano e l’Olimpia che va out ai preliminari per il secondo anno consecutivo: stavolta niente ”paracadute”, il Decano è già out da tutto e dovrà riprogettare la stagione. Ora il Junior sfiderà nel playoff il Guarani per un posto nel gruppo 8: la vincente sfiderà Boca Juniors, Palmeiras e Alianza Lima.

IL PROGRAMMA DEI PLAYOFF:

Andata- 14/2 h. 1.30 Santiago Wanderers-Independiente Santa Fé
14/2 h. 23 Banfield-Nacional Montevideo
15/2 h. 00.45 Vasco da Gama-Jorge Wilstermann
15/2 h. 23.15 Junior-Guarani

Ritorno- 21/2 h. 1.30 Independiente Santa Fé-Santiago Wanderers
22/2 h. 1.45 Nacional Montevideo-Banfield
22/2 h. 1.45 Jorge Wilstermann-Vasco da Gama
23/2 h. 1.30 Guarani-Junior

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.