Copa Libertadores 2019

Si conclude con tre match la 5a giornata della fase a gironi della Copa Libertadores 2019, e salgono a dieci le squadre qualificate: a Internacional, River Plate, Cruzeiro, Olimpia, Cerro Porteño, Nacional, Athletico-PR e Libertad si aggiungono Palmeiras e San Lorenzo, e così ci saranno solo sei slot da assegnare nell’ultimo turno che si disputerà dall’8 al 10 maggio. Zamora-Cerro Porteño, Junior-San Lorenzo e Melgar-Palmeiras le tre gare in programma per chiudere il 5° turno: andiamo a scoprire cos’è successo nella notte italiana.

ZAMORA-CERRO PORTEÑO 2-1: I VENEZUELANI INTERROMPONO LA LORO SERIE NEGATIVA– Lo Zamora vantava un record negativo che difficilmente verrà battuto: 17 sconfitte consecutive in Copa Libertadores, la peggior serie nella storia della competizione. Quel record viene infranto nella notte italiana, perchè lo Zamora ottiene il primo successo dopo quattro anni e lo fa contro una delle squadre che avevano maggiormente impressionato nella fase a gironi. Il Cerro Porteño aveva vinto quattro gare su quattro, e cade a Barines contro una squadra che dà tutto quello che ha per inseguire la ”caduta” in Copa Sudamericana e dare un senso alla sua fase a gironi: dopo un buon avvio del Cerro e un’occasione di Federico Carrizo, lo Zamora prende le redini del gioco e sfiora la rete con Gallardo. Il vantaggio, meritato, arriva al 46’pt: mani in area di Candia per salvare un gol fatto a Carrizo (Juan Pablo) battuto, rosso e rigore trasformato da Gonzalez per l’1-0 Zamora. Ramirez avrebbe segnato nell’occasione del rigore, e si prende la sua rivincita al 51′ con un preciso rasoterra: il #8 sfiora un’altra rete, e il Cerro Porteño rientra in gara al 58′ col gol di Haedo Valdez. Una rete inutile, perchè lo Zamora (che in campionato perde partite su partite ed è 12°) vince e sale a quota 3 agganciando l’Atletico Mineiro: nell’ultimo turno, le due si giocheranno la discesa in Sudamericana.

JUNIOR-SAN LORENZO 1-0: LA VITTORIA DELL’ONORE– Il Junior aveva perso quattro gare su quattro, senza segnare un solo gol, e ottiene la vittoria della dignità contro un San Lorenzo già qualificato agli ottavi, rilanciandosi in ottica terzo posto e provando a giocarsi qualche chance d’accesso alla Copa Sudamericana tramite la terza posizione. Contro il San Lorenzo, Luis Fernando Suarez sceglie il 4-4-2 con Teo Gutierrez e Michael Rangel in attacco, e proprio Rangel decide la sfida con un colpo di testa perfetto al 13′: il Ciclon va all’assalto con Andres Renteria, ma Viera salva tutto e regala la vittoria ai suoi da vero capitano. Renteria poi si fa espellere al 94′, e salterà la sfida contro il Palmeiras dell’ultimo turno.

MELGAR-PALMEIRAS 0-4: POKER DEL VERDÃO– Il Palmeiras si riprende il meritato primo posto nel girone con una grande gara disputata in Perù, e stende un Melgar che mette a rischio l’accesso alla Copa Sudamericana tramite il terzo posto nel girone. Non c’è storia in questo match, e il 4-2-3-1 di Luiz Felipe Scolari (Dudu, Gustavo Scarpa e Zé Rafael dietro Deyverson) è letale per il povero Melgar, che va sotto già al 10′: colpo di testa di Gustavo Gomez e rete del vantaggio per il Palmeiras, che raddoppia subito al 22′ con un Gustavo Scarpa decisamente ispirato. Nella ripresa, i brasiliani dilagano: Scarpa fa doppietta al 67′, Moisés trova il poker all’81’. Il Melgar chiude in dieci per il rosso a Neyra (92′), il Palmeiras invece trionfa e torna primo con 12 punti: dovrà difendere questo piazzamento contro il San Lorenzo, in un’ultima giornata infuocata all’Allianz Parque e dopo i primi tre turni del Brasileirao.

LE CLASSIFICHE DEI GIRONI

GRUPPO A: Internacional 13, River Plate 9, Palestino 4, Alianza Lima 1.

GRUPPO B: Cruzeiro 15, Emelec 6, Deportivo Lara 5, Huracan 1.

GRUPPO C: Olimpia 9, Godoy Cruz e Universidad de Concepcion 6, Sporting Cristal 4.

GRUPPO D: Flamengo e Peñarol 9, LDU Quito 7, San José 4.

GRUPPO E: Cerro Porteño e Nacional 12, Zamora e Atletico Mineiro 3.

GRUPPO F: Palmeiras 12, San Lorenzo 10, Melgar 4, Junior 3.

GRUPPO G: Athletico Paranaense 9, Boca Juniors 8, Tolima e Jorge Wilstermann 5.

GRUPPO H: Libertad 12, Gremio e Universidad Catolica 7, Huracan 2.

in grassetto le qualificate.

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.