Continua la telenovela tra Max Meyer, giovane centrocampista in scadenza di contratto, e lo Schalke04, attuale proprietaria del suo cartellino.

Facciamo un riassunto delle puntate precedenti: Meyer, che dal primo luglio 2018 sarà libero di trasferirsi a parametro zero, ha rifiutato l’ultima proposta dei tedeschi che ammontava a 5,5 abbinato a un contratto pluriennale. Dietro la scelta del nazionale tedesco c’è sì l’ambizione di andare in un club più grande, ma anche le volontà dell’agente.

Lo stesso procuratore ha convinto Meyer a tentennare sul contratto, in attesa di offerte formali provenienti da altri club (in Italia si parlava di Milan).

Oggi ha parlato il presidente del sodalizio tedesco, che ha detto: “Avevamo fissato un termine massimo con lui e il suo agente, ma loro lo hanno cancellato poco prima che si facesse. Viviamo in una nazione libera: se qualcuno vuole andarsene, io non posso farci niente“. Parole che segnano quasi come una rinuncia, pronunciate da un uomo rassegnato a perdere un gran talento senza intascare nulla.

Vedremo come andrà a finire, anche se la situazione sembra essere bollente…

Gabriele Amerio