A Wembley, il Manchester City di Pep Guardiola batte 2-0 il Chelsea di Maurizio Sarri, conquistando, così, la sua quinta Community Shield.

Manchester City che, con un 4-3-3 privo sia di Kevin De Bryune che di Nicòlas Otamendi che del portiere titolare Ederson, vede il debutto del neoacquisto Riyad Mahrez e la prima presenza stagionale del classe 2000 Phil Foden, che ben aveva impressionato Pep Guardiola e il suo staff la scorsa stagione. Dall’altra parte, Maurizio Sarri, privo della sua stella Eden Hazard, inserisce, sin da subito, il fedele Jorginho, che ha il compito di amministrare il centrocampo Blues sin dai primi minuti. Sull’esterno sinistro, debutto stagionale per il 18enne Callum Hudson-Odoi.

Primo tempo piuttosto equilibrato, con i Citizens che hanno in mano il pallino del gioco sin dai primi istanti ma faticano a trovare la via della porta, e con i Blues che cercano di non subire l’offensiva avversaria e tentano di sbloccare la gara in contropiede. Tuttavia, la gara si sblocca al ’13, quando il Kun, Sergio Aguero, trova la via della rete grazie ad una traiettoria beffarda che, passata attraverso le gambe di Antonio Rudiger, inganna Willy Caballero.

Nei primi dieci minuti della ripresa, gli uomini di Guardiola prendono in mano la gara, sfiorando il raddoppio con il Kun al ’49. Nove minuti più tardi, al ’58, è proprio Sergio Aguero, bravissimo a sfruttare l’assist di Bernardo Silva e a battere di prima intenzione Caballero sul suo palo. Sarri prova ad inserire Drinkwater, mentre, dall’altra parte, Guardiola manca in campo Gabriel Jesus. Nel finale, ennesima grande parata della gara per Caballero, che evita la tripletta all’attaccante argentino.

 

CHELSEA (4-3-3): Caballero; Azpilicueta, Rudiger, D. Luiz, M. Alonso; Fabregas (59′ Drinkwater), Jorginho, Barkley; Pedro (79′ Moses), Morata (69′ Abraham), Hudson-Odoi (59′ Willian). All. Maurizio Sarri

MANCHESTER CITY (4-3-3): Bravo; Walker, Stones, Laporte (’87 Otamendi), Mendy; B. Silva, Fernandinho, Foden (76′ Diaz); Mahrez (68′ Gabriel Jesus), Aguero (79′ Kompany), Sané (46′ Gundogan). All. Pep Guardiola.

Reti: ’13 e ’58 Sergio Aguero.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI