Se un ritorno in Italia da parte di David Pizarro, 37 anni e attualmente svincolato, era già molto difficile, ora è impossibile. A breve infatti, il mediano cileno, la scorsa stagione al Santiago Wanderers, potrebbe iniziare una nuova avventura in patria: da qualche giorno si allena con l’Universidad de Chile, uno dei club più importanti del panorama calcistico sudamericano.  Pizarro conosce bene l’ambiente “azules“: già nel 2001 aveva militato per alcuni mesi all’ombra dello “Estadio Nacional de Chile”, e sempre con la casacca blu aveva anche esordito in Coppa Libertadores.

Poche settimane fa, il calciatore era stato accostato ad alcune squadre italiane, in particolare al Pescara, alla ricerca di rinforzi per inseguire una salvezza che si fa sempre più disperata, e al Bari, che mira al ritorno nella massima serie.

La maggior parte della carriera di David si è svolta in Italia. A portarlo in Serie A ci pensò l’Udinese nella lontana estate del 1999. La sua esperienza in Friuli, dove nel corso del tempo si consacrò come uno dei migliori mediani della Serie A, fu stata assolutamente positiva. Stesso discorso per quanto riguarda Roma e Fiorentina, dove David era il faro del centrocampo. Meno positive, invece, le esperienze all’Inter, dove ha sofferto il dualismo con Veròn, e al Manchester City, con cui aveva totalizzato solamente 5 presenze tra gennaio e giugno 2012.

Ora è pronto per un nuovo inizio nella Primera Division cilena.

Raffaele Campo (@CampoRaffaele)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI