La favola Chievo Verona sta per arrivare alla parola fine? Non è ciò che si aspettano i supporter clivensi, ma la classifica parla chiaro. La vittoria non arriva da un mese, quando la squadra di Maran riuscì a sconfiggere il Cagliari con i gol di Giaccherini Inglese, ma prima di allora, per vedere il Chievo vincente, si doveva tornare a fine 2017.

Era novembre, e il Chievo ospitava quella che adesso è una diretta concorrente per la salvezza, la Spal di Leonardo Semplici. 2-1 per i gialloblù e tre punti che adesso potrebbero rivelarsi preziosissimi in vista del rusch finale. Rusch che vede il Chievo a quota 25 punti, gli stessi proprio della Spal (che ha una partita in più) e ad un solo punto dal Crotone terzultimo. Occhio però, perché con la vittoria del derby di sabato scorso anche i cugini dell’Hellas Verona sono tornati in piena corsa salvezza, con solo tre lunghezze che li separano da Pellissier e compagni.

La vittoria serve come il pane per la squadra del presidente Campedelli, che in caso di continui risultati negativi potrebbe anche pensare all’esonero di Rolando Maran. Una soluzione tragica vista i risultati ottenuti gli scorsi anni dal tecnico, ma che potrebbe rivelarsi decisiva anche per dare uno scossone all’ambiente. Dopo la sosta al Bentegodi arriverà la Sampdoria, anche lei in crisi. Per il Chievo non sono ammessi passi falsi, la Serie A non vuole perdere una delle sue fedelissime degli ultimi anni.

A cura di Gabriele Burini (@burini32)