L’era Ventura al Chievo è cominciata

Giampiero Ventura, nuovo allenatore del Chievo Verona, si è presentato davanti ai giornalisti nella consueta cornice di presentazione predisposta ai nuovi allenatori. L’ex ct della nazionale italiana, con una evidente pressione da portare sulle spalle – la mancata qualificazione a Russia 2018 per intenderci – ricomincerà da Verona, sponda Chievo, fermo a -1 per la sanzione in merito al caso plusvalenze. Campedelli ha scelto un uomo non a caso, un allenatore di certo preparato a risollevare le sorti di squadre in procinto di collassare, ma anche un tecnico capace di spronare i giocatori a rendere il massimo. Ecco cosa ha riferito nella conferenza di presentazione:

Chievo, ultima frontiera

Voglio fare calcio, volevo fare calcio, voglio continuare a fare calcio. Dopo il primo mese tremendo seguito all’avventura finita con la Nazionale non vedevo l’ora di ricominciare. Questa è una sfida, e a me piacciono le sfide. Certo, è un rischio enorme, dobbiamo compiere un’impresa, ma si può tentare. L’importante è recuperare al più presto i giocatori, quelli infortunati e quelli che, finora, hanno giocato meno. Vedo tanta voglia tra i ragazzi, la stessa che ho io. Lavoriamo, per ora senza un’idea fissa di gioco, vedremo a seconda delle situazioni e delle partite. Ma vedo che i ragazzi sono spugne. E io sono molto eccitato. E, soprattutto, sto bene, questo è quel che mi sento dire.

“Italia mia, benché il parlar sia indarno”

Ho visto l’Italia ieri sera? Senza audio, da lontano, ma solo perché ero a cena qui e parlavamo di quel che c’è da fare con la società. Ma auguro tutto il bene a Roberto Mancini. Per me è un capitolo chiuso, e il tempo ha detto tante cose, ma sarò sempre tifoso della Nazionale e ho l’azzurro dentro. Ho avuto anche qualche altra proposta, ma significava aspettare e ho colto questa opportunità. Felice di stare in un club così. E con la speranza di godermi Verona, quando venni all’Hellas nel 2007 praticamente non visitai quella che credo sia una delle città più belle al mondo.

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI