isaac cuenca

In molti certamente se lo ricorderanno per gli esordi con la maglia del Barcellona, il club che l’ha cresciuto e lanciato nel grande calcio, ed a sorpresa Isaac Cuenca potrebbe sbarcare nel nostro campionato a gennaio, e vestire la maglia di una delle squadre-rivelazione della Serie A 2015-16.

Lo spagnolo, 24 anni ed un ultimo periodo passato in giro per l’Europa, dopo l’addio ai blaugrana (ed il fallimento totale con l’Ajax), sta infatti facendo vedere delle grandi cose con la maglia del Bursaspor, storico club turco che, pur avendo una rosa di tutto rispetto (Necid in attacco, Cuenca e Balasz Dzsudzsak sulle fasce, Jorquera in cabina di regia, e quel Serdar Aziz che tanto piace a Mancini in difesa), naviga nelle zone basse della classifica della Süper Lig turca, con soli 18 punti in 17 gare: numeri sconfortanti, anche se la classifica recita +5 sulla zona-retrocessione (ed il 14° posto), ma l’ex canterano del Barça sta comunque emergendo nella nefasta stagione dei coccodrilli, ed ha dalla sua uno score di 12 presenze, un gol e tantissimi applausi.

Proprio la difficile classifica del Bursaspor potrebbe facilitare l’addio dell’ex Deportivo La Coruña (il club che l’ha rilanciato dopo il fallimento olandese), e così il Chievo, che segue da tempo il talentuoso esterno sinistro, si sarebbe mosso con forza: l’offerta degli scaligeri sarebbe un prestito con diritto di riscatto fissato a 3,5 milioni di euro, una cifra abbordabile e poco proibitiva, che dunque potrebbe portare ad una lunga permanenza di Isaac Cuenca nel nostro campionato, qualora lo spagnolo dovesse essere decisivo.

Il Chievo fa sul serio e vorrebbe chiudere in tempi brevi l’affare, ma occhio alla concorrenza del Genoa, che starebbe pensando anche allo stesso Cuenca, in caso di cessione di Perotti.