Antonio Conte sta pensando al futuro del suo Chelsea, con Diego Costa che è sempre più vicino ad abbandonare il club londinese a giugno. Il nome in cima alla lista dell’allenatore pugliese è quello di un altro spagnolo: Alvaro Morata.

Morata, classe 1992, oggi in forza al Real Madrid, arrivò alla Juventus nell’estate 2014, proprio pochi giorni dopo l’addio di Antonio Conte. Attaccante talentuoso e molto abile tecnicamente, è un buon realizzatore, ottimo nel dribbling e nel gioco aereo. Nelle sue due stagioni in bianconero, El Ariete collezionò 93 presenze e 27 reti – tra cui quella siglata dalla Vecchia Signora nella finale di Champions League del 2015, persa 3-1 contro il Barcellona – conquistando 2 Scudetti, 2 Coppe Italia e 1 Supercoppa Italiana. Quando è tornato al Real Madrid la scorsa estate, Zinedine Zidane gli promise che avrebbe giocato titolare, al posto di Karim Benzema. In realtà, il 24enne non sta trovando lo spazio desiderato e, spesso, subentra dalla panchina. Nonostante ciò, in questa stagione, ha collezionato la bellezza di 10 reti in 24 presenze.

In vista della prossima stagione, i Blancos sarebbero pronti a sostituire Benzema con un altro attaccante (l’obiettivo numero uno e Pierre-Emerick Aubameyang), perciò, Morata si troverebbe nuovamente chiuso, quindi, avrebbe chiesto di essere ceduto. Secondo le indiscrezioni riportate da The Sun, lo spagnolo avrebbe addirittura manifestato alla dirigenza dei Blancos la sua volontà di andare al Chelsea. Secondo i media spagnoli, per far partire El Ariete,  le Merengues vorrebbero un’offerta intorno ai 50-60 milioni di Euro. In ogni caso, Roman Abramovich ci ha dimostrato di non avere grossi problemi a spendere cifre di questo tipo.

Romelu Lukau, 23 anni, bomber dell’Everton.

Il secondo nome sulla lista di Conte è il belga dell’Everton, Romelu Lukaku.  Il classe 1993, pur avendo un fisico abbastanza imponente, è molto agile e veloce. Lukaku, venne acquistato dal Chelsea nell’estate 2011: nella prima ed unica stagione a Londra, trovo pochissimo spazio, non riuscendosi ad esprimere al meglio. Dopo una stagione in prestito al West Bromwich Albion, i Blues lo cedettero all’Everton nell’estate 2013. In questa stagione, ha collezionato 33 presenze, trovando la via del gol per ben 25 volte. Lukaku ha sempre ammesso di aver lasciato una questione in sospeso con il Chelsea, quindi, sarebbe ben disposto a tornare a Londra per dimostrare tutto il suo valore.

L’estate è ancora lontana ma Antonio Conte – con una Premier League quasi in tasca – pensa già al futuro.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI