Dopo le lacrime, la Chapecoense deve ripartire. E il principio fondamentale è cercare di ripartire da dove tutto si è interrotto. E così la società brasiliana ha deciso di ingaggiare come allenatore Vagner Mancini, ex Botafogo, per proseguire l’idea di calcio portata da Caio Junior.

Proprio in questi minuti c’è stato l’annuncio ufficiale e si sta svolgendo la conferenza stampa di presentazione. Il tecnico, che in passato ha seduto anche sulle panchine di Cruzeiro, Santos e Vitoria, è stato nominato per rilanciare il sogno dei verdi. La Chapecoense vuole tornare a sognare dopo la vittoria della sua prima Copa Sudamericana.

A Chapecò, la notizia circolava da pochissime ore (Mancini era stato avvistato all’aeroporto) e adesso è anche ufficiale. Nel frattempo, la società si sta muovendo anche per la carica di ds: il nome più caldo è quello di Rui Costa, ex Gremio, che avrebbe il compito di comporre un nuovo organico all’altezza degli eroi che hanno dato tutto per questa maglia (e potrà scegliere tra i giocatori che si sono offerti, ed i prestiti proposti dai club argentini e brasiliani).

La nuova Chape riparte dal nuovo stemma (con una stella per commemorare i caduti nell’incidente), ma soprattutto da Vagner Mancini e da Rui Costa. Avranno loro l’arduo compito di iniziare un nuovo ciclo nel ricordo della meraviglia appena svanita.

Simone Marvulli(@sim_marvulli)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI