Questa sera scendono in campo i gruppi A, B, C e D di Champions League: alle 18 aprirà le danze l’Atletico Madrid in casa degli azeri del Qarabag; mentre il fischio d’inizio di tutti gli altri match sarà alle 20:45. In campo anche la Juventus, che ospiterà lo Sporting Lisbona, e la Roma impegna a Londra contro il Chelsea di Antonio Conte.


Gruppo A

Cska Mosca – Basilea

Dopo i primi due turni di Champions, queste due squadre hanno ribaltato i pronostici e ora hanno buone chance di passare il turno come seconde davanti al Benfica. Questa doppia sfida tra Cska e Basilea infatti, salvo sorprese, stabilirà la squadra che accompagnerà agli ottavi il Manchester United.
Pessimo calendario per il Cska Mosca che sabato ha vinto sul difficile campo del Krasnodar e domenica ospiterà la capolista Zenit nel classico big match di Russia. Il tecnico Goncharenko rischia di dover fare a meno dei titolari Vasilij Berezutski, Dzagoev, Vasin e Golovin; inoltre il portiere Akinfeev non mi convince mai in Champions.
Il Basilea arriva dal 5-0 rifilato al Benfica e dallo 0-4 inflitto a domicilio al Lugano. Il tecnico Wicky però probabilmente dovrà fare a meno del bomber van Wolfswinkel e del forte difensore Balanta.
Sfida difficile da inquadrare: il fattore campo potrebbe favorire il Cska, ma il Basilea sembra in un buon stato di forma… non escluderei quindi un pareggio con goal, in modo che le due squadre si giochino il secondo posto in Svizzera.

Benfica – Manchester United

Il Benfica sta deludendo fortemente le aspettative in questo modesto girone di Champions: i portoghesi erano i chiari favoriti per il secondo posto dietro allo United, ma hanno perso 1-2 in casa contro il Cska e sono stati umiliati 5-0 sul campo del Basilea. Il tecnico Rui Vitoria fortunatamente dovrebbe recuperare il bomber Jonas, ma la retroguardia è rimaneggiata: Almeida è squalificato, mentre Julio Cesar, Eliseu e Jardel sono in dubbio.
Sfida speciale per l’ex di turno Matic, ma Mourinho dovrà fare a meno degli altri due mastini di centrocampo Fellaini e Pogba. Lo United arriva dallo scialbo 0-0 ad Anfield contro il Liverpool e non ha meritato il punto conquistato visto che si è difeso per tutta la partita.
I Red Devils sono i favoriti in questo match, ma il Benfica proverà in tutti i modi a strappare punti importanti in casa visto che sarà quasi impossibile fermare la squadra di Mourinho in Inghilterra.


Gruppo B

Anderlecht – Paris Saint Germain

Quasi un derby tra i parigi e i belgi: la partita però difficilmente sarà equilibrata e probabilmente vedremo una classica goleada in questo testacoda. L’Anderlecht arriva dalla rocambolesca vittoria per 3-4 sul campo del Mechelen, ma in Champions ha perso entrambi i match per 3-0, tra cui anche la gara in casa contro il Celtic.
Il PSG sabato ha rischiato di pareggiare sul campo del Dijon, ma – dopo l’eurogoal di Jeannot – ci ha pensato in pieno recupero l’inaspettato Meunier ha siglare la sua doppietta personale per il 1-2 finale. In questo match mancavano giocatori del calibro di Thiago Silva, Thiago Motta, Verratti e Cavani, ma tutti questi ritorneranno titolari in Champions al fianco di Neymar, Mbappé e tanti altri campioni… Zero speranze per l’Anderlecht che difficilmente riuscirà a fermare il super attacco dei parigini.

Bayern Monaco – Celtic

Altra goleada in vista all’Allianz Arena di Monaco. Il Bayern, dopo la congiura e l’esonero di Ancelotti, sembra ritrovato con l’arrivo di Heynckes che ha anche già vinto una Champions sulla panchina dei bavaresi. L’attacco del Bayern è sicuramente di un’altra categoria e le alternative al nuovo allenatore non mancano: Lewandowski, Robben, Ribery, Muller, Coman e chi più ne ha più ne metta… Nell’ultimo match i tedeschi hanno travolto 5-0 il malcapitato Friburgo e saranno pronti a ripetersi in questa partita che si preannuncia senza storia. Il Celtic non mi dispiace, in particolare l’attacco degli scozzesi potrebbe anche siglare almeno una rete a Monaco, ma difficilmente tornerà a casa con qualche punto.


Gruppo C

Qarabag – Atletico Madrid

Se questa sfida fosse stata la prima del girone non avrei escluso lo 0-0 su un campo sempre ostico e tra due squadre votate più alla difesa che all’attacco. Ora però entrambe devono fare assolutamente punti per rimanere in corsa per la qualificazione: in particolare l’Atletico, dopo aver racimolato un solo punto nelle prime due giornate, deve conquistare 6 punti in questa doppia sfida per approfittare al massimo del doppio scontro diretto tra Chelsea e Roma.
Non è mai facile vincere in Azerbaijan: per maggiori informazioni chiedere alla squadra di Di Francesco che si è imposta solo 1-2. Il Cholo Simeone però ha a disposizione i suoi uomini migliori e dovrebbe centrare i tre punti e la vittoria, ma penso di misura.

Chelsea – ROMA

Scontro in vetta al girone C con il Chelsea a quota 6 punti e la Roma distante due lunghezze. La squadra di Antonio Conte non passa di certo un bel momento, in particolare in campionato, visto che ha perso sabato il derby con il Crystal Palace (ultimo in classifica). Inoltre il tecnico italiano dovrà probabilmente rinunciare a Morata, a Moses e forse anche a Kanté; ma in Champions il Chelsea sembra trasformarsi e inoltre Conte conosce molto bene la Roma, Di Francesco e il calcio italiano.
Momento no anche per i giallorossi che hanno perso il big match casalingo con il Napoli e il leader della difesa Manolas, che si aggiunge alla lunga lista degli infortunati (Schick, Defrel, Emerson). Di Francesco spera però di recuperare almeno Strootman ed El Shaarawy per questa trasferta molto complicata.
Il Chelsea è sicuramente favorito visto che non può permettersi di perdere la terza gara consecutiva, mentre la Roma cercherà di difendersi alla morte per portare a casa almeno un pareggio e rimanere al secondo posto.


Gruppo D

JUVENTUS – Sporting Lisbona

Inizio di stagione non dei migliori per la squadra di Allegri: la sua Juventus è terzultima in questo girone e quarta in serie A, dopo aver racimolato un solo punto tra la trasferta a Bergamo contro l’Atalanta (2-2) e in casa contro la Lazio (1-2). La colpa principale sembra essere di Allegri che ha operato troppo turnover in due gare abbastanza ostiche, ma comunque ci ha pensato anche Dybala a mettere in difficoltà i suoi facendosi parare due rigori decisivi da Berisha e Strakosha.
Attenzione però allo Sporting Lisbona, una squadra costruita veramente bene in questa stagione e con importanti giocatori del calibro di Bas Dost, William Carvalho, Mathieu e l’ex Sampdoria Bruno Fernandes. Il tecnico Jorge Jesus però rischia di dover fare a meno degli esperti Coentrao e Adrien Silva, oltre all’ex Roma Doumbia.
Erano più di due anni che la Juventus non perdeva in casa e difficilmente quindi perderà due gare consecutive allo Stadium. Dybala e Higuain sono alla ricerca del riscatto e Allegri può contare anche su Cuadrado, Mandzukic e Douglas Costa. Un attacco di tutto rispetto che dovrebbe far molto male alla difesa dei portoghesi e consegnare la vittoria alla Juventus.

Barcellona – Olympiacos

Ben poco da dire su questo classico testacoda nel girone D: tiki-taka contro catenaccio al Camp Nou e il risultato sembra già segnato. Il Barcellona è in un ottimo momento di forma e non sembra risentire della partenza di Neymar e nemmeno dell’infortunio di Dembele. Messi, infatti, è salito ancora di più in cattedra ed ha già segnato 11 goal in campionato, 2 in Champions e 3 nell’ultima fondamentale partita della sua Argentina, che sono valsi la qualificazione ai prossimi Mondiali.
L’Olympiacos, come d’aspettative, ha assunto perfettamente il ruolo di cenerentola del girone, perdendo in casa contro lo Sporting Lisbona e a Torino contro la Juventus. Inoltre il bomber più prolifico dei greci (Ansarifard) con 3 reti non è iscritto alla lista Champions e nonostante il tecnico Lemonis pare abbia recuperato Emenike, il forte attaccante nigeriano non ha ancora segnato in questa stagione.
Vittoria alla favorita con anche diversi goal di scarto e probabilmente un altro Messi show al Camp Nou nella notte di Champions.


Con il gruppo D si conclude anche questo terzo appuntamento con l’analisi delle partite del mercoledì di Champions League. La rubrica tornerà martedì 31 ottobre e mercoledì 1 novembre con la quarta giornata della massima competizione europea!

di Valerio Pennati (Twitter @ValerioPennati)

PER TUTTE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI, SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

Tutti i gironi della Champions 17/18, dal nostro partner Eurosport