IL CHELSEA SI FA MALE DA SOLO, 1-1 ALL’ANDATA CON IL BARCELLONA

Stamford Bridge arriva il Barcellona di Messi. Senza Coutinho, Valverde si affida all’argentino ed a Luis Suarez. Antonio Conte stupisce tutti e lascia in panchina Morata e Giroud, schierando Hazard come falso nueve. Il tecnico leccese deve anche rinunciare a Cahill, capitano e pilastro della difesa.

Nel primo tempo il Chelsea sfiora diverse volte il gol. Willian, autore di una prima parte di frazione meravigliosa, colpisce due pali, a Ter Stegen battuto. Poi, Hazard sfiora la traversa con un tiro al volo su respinta da calcio d’angolo. Blaugrana che, tranne qualche spunto di Messi, non hanno impensierito molto Courtois. L’unica occasione firmata Barcellona arriva sulla testa di Paulinho che, a tu per tu con il portiere belga, spedisce a lato, non sfruttando un’ottima opportunità. La squadra spagnola ha dominato il possesso palla (70%), senza però concludere una volta verso la porta dei blues.

Nella ripresa, i blaugrana partono più aggressivi ed al 51′ vanno vicini al gol con Suarez: bravo il portiere del Chelsea a distendersi sulla sua sinistra e respingere il pallone.  Al 62′ passa il Chelsea: schema su calcio d’angolo, con Hazard che tocca fuori per Willian che dal limite insacca e fa 1-0. Il pareggio del Barcellona è un regalo del Chelsea: al 75′ passaggio errato al limite dell’area, Azpilicueta esce a vuoto e favorisce Iniesta che, dopo essersi inserito in area, tocca indietro per Messi che non perdona e fa 1-1. Dopo 3 minuti di recupero, finisce in parità. Tutto si deciderà al Camp Nou, dove il Barcellona sarà favorito, visto il risultato e il fattore campo.

 

Marco Pirola (marcopirola_)