Tutto pronto per l’attesissimo match tra Barcellona ed Inter, che, nella magnifica cornice del Camp Nou, si affronteranno per attestarsi il primo posto provvisorio del Gruppo B. Sfida interessantissima, dunque, tra le due compagini reduci da due vittorie nelle precedenti gare disputate e con gli uomini di Spalletti che addirittura provengono da sette trionfi consecutivi in campionato, col derby strappato all’ultimo secondo ai cugini rossoneri grazie all’ennesima marcatura decisiva di Mauro Icardi.

Una gara che verrà anche ricordata come quella dei grandi assenti, Messi e Nainggolan su tutti. A tal proposito, il coach nerazzurro pare esser ancora in dubbio sulla soluzione da adottare per sopperire alla mancanza del giocatore belga. La scelta più logica potrebbe essere l’inserimento in mediana di Borja Valero, che andrebbe a completare la linea insieme a Vecino ed a Brozovic, che, dopo aver sostenuto parte degli allenamenti personalizzati, ha riabbracciato il gruppo nonostante i continui fastidi muscolari che ne mettono a repentaglio la presenza in campo sin dal primo minuto. L’alternativa che stuzzica Spalletti prevede Keita Balde, che agirebbe in posizione leggermente arretrata rispetto ad Icardi, anche se resta in piedi l’opzione Candreva. Ma la questione di importanza maggiore riguarda Perisic, che, uscito malconcio dalla partita col Milan, sembrerebbe aver recuperato dalla contusione subita ed è pronto a candidarsi per una maglia da titolare. La linea di difesa potrebbe esser stravolta col terzetto formato da Miranda, Skriniar e De Vrij; da interpretare la posizione che verrà indicata ad Asamoah e Vrsaljko, col ghanese che potenzialmente potrebbe essere anche impiegato in linea mediana per sopperire ad una eventuale assenza di Brozovic.

Sul fronte blaugrana, ovviamente, c’è da attuare un riassetto più mentale che tattico, per via dell’assenza forzata dell’uomo cardine della squadra di Valverde. Leo Messi, che contro il Siviglia ha riportato la frattura del radio, dovrà far posto suo malgrado a Dembélé, il quale andrà a completare il comunque pregevolissimo reparto offensivo insieme a Suarez (che non ha svolto la rifinitura per stare accanto alla moglie, che a breve gli darà il terzo figlio) e al grande ex Coutinho. Oltre alla grave defezione in linea avanzata, il tecnico del Barcellona si trova a dover fronteggiare anche il problema di non poter contare sugli infortunati Umtiti e Vermaelen; davanti a Ter Stegen dovrebbero dunque partire sin dal primo momento Lenglet e Piqué, assistiti sulla sinistra da Jordi Alba e sulla destra da Semedo. A centrocampo confermatissima l’ormai consueta presenza di Rakitic e Busquets, che, insieme ad Arthur, arrivato in estate, andranno a formare la linea a tre.

Il match, affidato al romeno Hategan e con start alle ore 21, sarà visibile in chiaro su RaiUno, oltre che per gli abbonati Sky sui canali SkySport 1 e SkyCalcio 2.

a cura di E.Menegatti (@44gattdernesto)