L’ultimo martedì dei gironi di Champions è ormai andato in archivio. Si sanno già il nome di quasi tutte le squadre qualificate agli ottavi e dopo questa sera il quadro sarà completo. Andiamo ora ad analizzare tutte le partite del mercoledì: in campo i gruppi E, F, G e H, tra cui anche la Juventus per confermare il primo posto.

GRUPPO E:

TOTTENHAM – CSKA

Entrambe queste due squadre sono fuori dalla Champions e questo match sarà una sorta di spareggio per “retrocedere” in Europa League. Il Tottenham ha due risultati a disposizione visto che ha un punto in più degli avversari, ma la squadra di Pochettino ha perso entrambe le partite casalinghe di Champions. Il Cska lontano dalla Russia non convince mai a pieno, tanto che è uscito sconfitto 3-0 dall’ultima trasferta europea. Questa inoltre sarà l’ultima partita dei russi prima del lungo “letargo” di circa 3 mesi. Il Tottenham sembra essersi ripreso nelle ultime uscite, soprattutto grazie al rientro dall’infortunio del bomber Kane e quindi penso che questa sera gli inglesi otterranno la vittoria e l’accesso in Europa League.

BAYER LEVERKUSEN – MONACO

Partita inutile alla BayArena di Leverkusen: le Aspirine sono già sicure del secondo posto, mentre i monegaschi hanno già matematicamente conquistato la vetta del girone. I padroni di casa proveranno però a sfatare un tabù, ovvero quello di non essere mai riusciti a battere il Monaco in Champions League (0-2-3). Il momento in casa Leverkusen è negativo visto che il Bayer è scivolato al nono posto in Bundesliga e ha l’infermeria sempre piena (Kampl, Bellarabi, Volland e Mehmedi non saranno del match; mentre Toprak, Bender e Chalanoglu sono in dubbio). Inoltre le Aspirine domenica saranno ospiti dello Schalke in un match sempre molto interessante e sentito. Il Monaco, invece, ha tutti i giocatori a disposizione e, in questa stagione, sta andando oltre le più rosee aspettative sia in Ligue 1, sia in Champions. Le uniche sconfitte del Monaco quest’anno sono però arrivate in trasferta… Partita che può finire in tutti i modi, ma forse non vincerà nessuno visto le poche motivazioni in campo.

GRUPPO F:

REAL MADRID – BORUSSIA DORTMUND

Big match di serata al Bernabeu. Real Madrid e Borussia Dortmund si giocheranno il primo posto questa sera in una sfida che promette scintille. Ci sono un sacco di precedenti illustri tra le due squadre: ad esempio nel 2013 il Dortmund di Klopp eliminò il Real Madrid dalla semifinale di Champions League, mentre l’anno dopo ci fu la vendette dei Blancos ai quarti. Il Real è capolista nella Liga e risulta imbattuto da ben 33 gare ufficiali, grazie anche al miracoloso pareggio al 91’ del Clasico con il Barcellona, firmato dal solito Sergio Ramos. Il Borussia ha il miglior attacco sia in Champions League, sia in Germania, ma fatica di più in fase difensiva rispetto agli anni passati. Il Real deve vincere per superare il Dortmund al primo posto, mentre i tedeschi possono contare su due risultati su tre. Vedo favorito il Real visto che i tedeschi non hanno mai vinto al Bernabeu, ma non escludo anche un altro spettacolare pareggio come nella gara d’andata.

LEGIA VARSAVIA – SPORTING LISBONA

Fa freddo a Varsavia e sicuramente i portoghesi non sono abituati a giocare in questo clima rigido. Questa partita vale solo per l’accesso in Europa League visto che, come da pronostici, Dortmund e Real hanno già strappato il pass per gli ottavi di finale. Il Legia è costretto a vincere per superare in classifica lo Sporting e nell’ultima partita casalinga ha sfiorando l’impresa, fermando sul 3-3 il Real Madrid. Bisogna però anche dire che la retroguardia dei polacchi è la peggiore della competizione e neanche il rientro di Pazdan al centro della difesa sembra aver sistemato un po’ le cose. Allo Sporting basta un punto per continuare il suo viaggio in Europa League e le Aquile hanno sempre vinto nelle ultime 3 gare ufficiali. Partita molto complicata da inquadrare a causa del clima rigido e del buon gioco espresso dal Legia tra le mura amiche. Probabilmente vedremo diversi goal, almeno uno per parte, ma penso che alla fine lo Sporting manterrà il terzo posto.

GRUPPO G:

PORTO – LEICESTER

In questa partita c’è una sola squadra realmente motivata: il Porto. Il Leicester, infatti, è già matematicamente primo e non ha praticamente nulla da chiedere a questa partita esterna… forse solo la soddisfazione di terminare il girone da imbattuto. L’unico problema del Porto è che ha segnato un solo goal nelle ultime 5 gare ufficiali: un dato veramente inquietante per i portoghesi visto che solo vincendo sono sicuri di accedere agli ottavi, altrimenti devono sperare in un risultato favorevole tra Brugge e Copenhagen. Il Leicester non sta per niente bene quest’anno e i campioni in carica in Inghilterra hanno perso anche l’ultima partita esterna a Sunderland. Ora, infatti, gli uomini di Ranieri hanno solo due punti di vantaggio sulla zona retrocessione! In Champions le Foxes però cambiano completamente pelle, ma questa sera il tecnico italiano potrebbe operare un ampio turnover. Come già detto il Porto con una vittoria è sicuro della qualificazione e quindi i Dragoni andranno alla disperata ricerca dei tre punti.

CLUB BRUGGE – COPENHAGEN

Anche qui c’è una sola squadra motivata: il Copenhagen. Il Club Brugge, infatti, giocherà solo per l’onore in quest’ultimo match di Champions, cercando di conquistare il primo punto in questa competizione. Preud’homme potrebbe però non rischiare tutti i suoi migliori giocatori, mettendo mano al turnover: i padroni di casa, infatti, sono attesi dal big match con l’Anderlecht, dopo essere risaliti fino al secondo posto nel campionato belga. Il Copenhagen per questa partita recupera gli importanti bomber Cornelius e Santander, entrambi assenti contro il Porto. I danesi per qualificarsi agli ottavi devono espugnare il Jan Breydel Stadium e sperare che il Porto non batta il Leicester, già matematicamente primo del girone. Missione difficile, ma non impossibile. Penso che il Copenhagen ha tutte le carte in regola per sbancare lo stadio del Brugge e poi i ragazzi di Solbakken si attaccheranno alla radiolina per scoprire il risultato di Porto – Leicester.

GRUPPO H:

LIONE – SIVIGLIA

Altro big match con un’alta posta in palio. Con la Juventus già sicura della qualificazione, Lione e Siviglia si giocano il tutto per tutto per accedere agli ottavi. Il Lione è chiamato all’impresa visto che non solo deve vincere, ma lo deve fare anche con due goal di scarto visto i precedenti (1-0 a Siviglia) e la differenza reti. I francesi hanno giocato solo 30 minuti sabato scorso perché la partita è stata sospesa per lancio di petardi, che hanno anche colpito due volte il portiere Lopes. Mi piace molto il Siviglia del trasformista Sampaoli capace di cambiare più volte modulo, anche a gara in corso, lasciando pochi punti di riferimento agli avversari. La sciocca espulsione del Mudo Vazquez però potrebbe costare doppiamente caro agli spagnoli: dopo aver lasciato la sua squadra in 10 contro la Juve, l’assenza dell’italo-argentino potrebbe pesare anche questa sera in Francia. Al Parc OL sarà sicuramente una bella partita e probabilmente vedremo almeno un goal per parte visto gli ottimi attacchi delle due squadre. Alla fine penso che il Siviglia riuscirà a conquistare la qualificazione visto che il Lione è chiamato ad una vera e propria impresa.

JUVENTUS – DINAMO ZAGABRIA

Gara fondamentale per la Juventus, dopo l’importante successo della scorsa giornata a Siviglia. La squadra di Allegri, già certa del passaggio del turno, vuole ipotecare il primo posto con una vittoria visto che la seconda piazza costò cara ai bianconeri nella passata stagione. La Dinamo Zagabria è già fuori da qualsiasi competizione e non ha ben figurato in questa edizione della Champions League, perdendo tutte le gare del suo girone e senza mai segnare un goal. La Juventus, dopo questo match, sarà attesa da un calendario difficile: il derby con il Torino e poi lo scontro diretto con la Roma. Allegri potrebbe operare così un ampio turnover in questo match di Champions e non escludo anche il primo goal in questo girone della Dinamo. Comunque la vittoria dovrebbe andare alla squadra con più motivazioni, ovvero la Juventus.

Con Juventus – Dinamo Zagabria si conclude anche quest’ultima puntata con l’analisi delle partite dei gironi di Champions League. L’appuntamento è ora fissato per metà febbraio con le prime partite degli ottavi di finale!

a cura di Valerio Pennati (Twitter @ValerioPennati)

PER TUTTE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI, SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

champions gironi