Bentornati cari lettori nella nostra consueta rubrica di analisi delle partite di Champions League. Questa sera iniziano le semifinali della massima competizione europea, che ci propongono subito il super derby di Madrid tra Real e Atletico.

Real Madrid – Atletico Madrid (ore 20:45)

Vendetta… è sicuramente quello che avrà pensato Simeone quando Ian Rush ha estratto il derby di Madrid tra Real e Atletico dall’urna di Nyon. La squadra del Cholo, negli ultimi tre anni, ha dovuto dire addio ai sogni di conquistare la Champions proprio a causa degli storici rivali del Real Madrid. Nel 2014 i Blancos di Carlo Ancelotti agguantarono il pareggio nei minuti di recupero della finale e poi travolsero nei supplementari 4-1 i Colchoneros, alzando la Decima Champions. L’anno successivo la strada dell’Atletico si fermò ai quarti sempre per mano del Real, con un complessivo 1-0. Infine l’anno scorso i Galacticos di Zidane hanno conquistato l’undicesima Champions League a San Siro, condannando ancora l’Atletico, ma questa volta solo ai calci di rigore.

In questo momento della stagione il Real Madrid non sembra di certo al top della forma. Ai quarti di Champions la squadra di Zidane si è salvata grazie ad un super Cristian Ronaldo e a qualche svista arbitrale. Inoltre i Blancos hanno perso il big match con il Barcellona, riaprendo di fatto la Liga visto che ora in vetta ci sono proprio Real e Barca appaiate, ma con un match in meno per CR7 e compagni. Inoltre il Real dovrà fare a meno di due titolare come Bale e Pepe, in particolare l’assenza del difensore portoghese sembra pesare molto sull’economia della squadra di Zidane che ha sempre subito goal nelle ultime 4 gare casalinghe, incluso la recente stracittadina con l’Atletico, terminata 1-1.
Forma completamente opposta dall’altra parte di Madrid, con la squadra del Cholo che ha eliminato senza grossi problemi Leverkusen e Leicester, riconquistando ultimamente anche il terzo posto in Liga. Simeone non ha abbandonato la nave dopo le due finali perse in tre anni e i suoi ragazzi sono ancora qui, tra le migliori squadre d’Europa, pronti a giocarsi al meglio le proprie carte. Una difesa solida, quasi granitica e un attacco preciso e indiavolato come il trascinatore Griezmann. Tra le fila dell’Atletico dovrebbe mancare solo il terzino Juanfran, mentre l’ex conoscenza italiana Vrsaljko e il centrale Jimenez sono in dubbio.

Match e semifinale difficili da pronosticare: un derby è sempre un derby ed entrambe le squadre hanno la stessa percentuale di raggiungere la finale di Cardiff. L’Atletico ha in più il vantaggio di giocare la gara di ritorno nella bolgia del Calderon, ma i Colchoneros dovranno siglare almeno una reta al Bernabeu. Questa sera probabilmente assisteremo almeno ad un goal per parte e la squadra di Simeone potrebbe giocare per un pareggio e puntare poi tutto proprio sul ritorno al Calderon. Da una parte le stelle del Real, dall’altra la forza operaia dei giocatori del Cholo… tutto è pronto per l’ennesimo derby di Madrid con la musica della Champions in sottofondo.

Ora l’appuntamento è fissato per domani con l’analisi della seconda semifinale che vedrà impegnata la Juventus sul campo del Monaco. Buona serata di Champions a tutti 😉

a cura di Valerio Pennati (Twitter @ValerioPennati)

PER TUTTE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI, SEGUICI SU AGENTI ANONIMI