Dopo un martedì spettacolare, anche il mercoledì di Champions potrebbe non essere da meno, riservando diverse sorprese… Questa sera, rispetto ai due match di ieri, abbiamo due sfide meno blasonate sulla carta, ma altrettanto equilibrate: PSV – Atletico Madrid e Dinamo Kiev – Manchester City.

PSV – ATLETICO MADRID (ore 20:45)

PSV (4-3-3): Zoet, Arias, Bruma, Moreno, Willems, Propper, Van Ginkel, Guardado, Narsingh, Locadia, Lestienne

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak, Juanfran, Godin, Jimenez, Filipe Luis, Koke, Gabi, Saul Niguez, Oliver Torres, Griezmann, Fernando Torres

Partita alla pari in Olanda e forse senza goleada almeno in questa gara d’andata. Nel 2008 l’Atletico sconfisse per due volte il PSV nella fase a gironi di Champions League: 2-1 a Madrid e 0-3 a Eindhoven.

Cocu per questa partita recupera il terzino Willems e l’attaccante Narsingh e può contare anche sul neo arrivato Van Ginkel in prestito dal Chelsea, dopo 6 mesi allo Stoke City. Il tecnico del PSV dovrà però rinunciare all’attaccante Luke De Jong, squalificato. Gli olandesi sono reduci da 8 vittorie di fila con ben 23 goal fatti e nei gironi di Champions tra le mura amiche hanno battuto il Cska (2-1), il Wolfsburg (2-0) e anche il Manchester United (2-1) dell’ex Depay.

L’Atletico è in un piccolo momento di flessione, tanto che nell’ultime 7 gare ufficiali è riuscito a vincere soltanto due volte (2-3-2). Così la banda di Simeone ha praticamente perso le speranze di vincere lo Scudetto, visto che ormai il Barcellona è distante ben 8 punti e la squadra di Luis Enrique non sembra proprio disposta a lasciare punti per strada. Inoltre i Colchoneros sono stati eliminati anche dalla Coppa del Rey per mano del Celta Vigo e quindi la Champions potrebbe diventare l’obiettivo primario dell’Atletico.

Come se non bastasse la squadra di Simeone sabato sarà impegnata nel derby contro il Real e quindi non escludo che le due squadre potrebbero accontentarsi di un pareggio, magari anche di uno 0-0…

PSV - Atletico Madrid

DINAMO KIEV – MANCHESTER CITY (ore 20:45)

Dinamo Kiev (4-3-3): Shovkovskiy, Danilo Silva, Khacheridi, Dragovic, Vida, Garmash, Rybalka, Buyalsky, Gonzalez, Teodorczyk, Yarmolenko

Manchester City (4-2-3-1): Hart, Zabaleta, Kompany, Otamendi, Clichy, Fernando, Fernandinho, Silva, Yaya Toure, Sterling, Aguero

Nel 2008 la Dinamo Kiev eliminò il City dagli ottavi di Europa League, vincendo 2-0 in casa (goal di Gusev e Shevchenko) e perdendo 1-0 nel ritorno a Manchester (goal di K0larov). Di acqua sotto i ponti ne è passata da quella sfida, che costò l’eliminazione ai citizens, ma il sorteggio all’apparenza fortunato per il City può rivelarsi un’arma a doppio taglio…

La Dinamo Kiev ha acquistato Yakovenko e Fedorchuk al posto dei partenti Belhanda e Kravets. La squadra di Rebrov ha un solido fattore campo, tanto che ha perso solo una gara casalinga in questa stagione (7-0-1), ma la più importante di tutte contro lo Shakhtar (0-3). Gli ucraini possono contare soprattutto sull’esperienza di Dragovic in difesa e sulla classe di Yarmolenko, capace di cambiare il risultato del match da un momento all’altro. Questa però sarà la prima partita ufficiale della Dinamo dopo il lungo “letargo” invernale e la squadra di Rebrov potrebbe non essere così al 100% della forma.

Il City non è mai riuscito ad approdare ai quarti, ma Pellegrini si (con Malaga e Villarreal). L’allenatore cileno ha optato per un massiccio turnover nel match di FA Cup con il Chelsea, schierando una banda di giovani “canterani”. Così per questo ottavo di Champions torneranno titolari Yaya Toure, Aguero, Silva, Fernandinho, Kompany e Hart.

Momento complicato per il City che ha perso le ultime tre partite con Leicester, Tottenham e Chelsea e inoltre domenica sarà impegnato nella finale di Capital One Cup contro il Liverpool e questo potrebbe essere l’unico trofeo stagione dei citizens! Dunque un’occasione d’oro per la Dinamo Kiev, che potrebbe cercare di strappare un buon pareggio. Comunque sarà una partita molto combattuta e dovremmo vedere almeno un goal per parte…

d.kiev - man.city

Valerio Pennati