Eccoci arrivati alle gare di ritorno dei quarti di finale di Champions League. Questa sera scopriremo il nome delle prime due semifinaliste! Riuscirà il Real Madrid a compiere la “remuntada” ai danni del Wolfsburg? Pellegrini farà l’ennesimo capolavoro in Champions League, portando il City in semifinale o Ibrahimovic si metterà di mezzo? Andiamo a scoprirlo…

MANCHESTER CITY – PARIS SAINT GERMAIN (ore 20:45)

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Zabaleta, Demichelis, Mangala, Clichy; Fernando, Yaya Toure; Jesus Navas, De Bruyne, Silva; Aguero

Paris Saint Germain (4-4-2): Sirigu; Aurier, Marquinhos, Thiago Silva, Maxwell; Di Maria, Rabiot, Thiago Motta, Lucas; Ibrahimovic, Cavani

La gara d’andata a Parigi è finita 2-2 ed è stata una sorta di festival degli errori. Dal rigore sbagliato da Ibrahimovic, al goal fortunoso dello stesso svedese propiziato da un’ingenuità di Fernando. Passando poi per l’incomprensione difensiva tra Thiago Silva e Aurier che ha regalato il pareggio ai citizens.

Ancora emergenza per Pellegrini che dovrà rinunciare a Sterling e anche Kompany e Otamendi sono in forte dubbio. Molto probabilmente la coppia difensiva sarà formata da Demichelis e Mangala non di certo due sicurezze… Il Manchester City ha accettato di essere inferiore ai Parigini all’andata e con solo il 35% di possesso palla è riuscito a segnare due goal che valgono doppio. L’uomo in più di questo City è De Bruyne: da quando il trequartista belga è rientrato dall’infortunio il City è tornato ad esprimersi ad alti livelli e inoltre sembra aver messo una buona ipoteca sul quarto posto in campionato. Motivo in più per concentrarsi al meglio in questa gara e provare a conquistare un’insperata semifinale.

Emergenza anche per il Paris Saint Germain: Blanc dovrà rinunciare agli squalificati David Luiz e Matuidi, mentre Pastore, Verratti e Trapp sono in dubbio (si sta scaldando Sirigu!). Nell’ultima partita di campionato però il tecnico francese ha lasciato in panchina Aurier e Rabiot, mentre Thiago Silva, Maxwell, Thiago Motta, Cavani e Ibrahimovic non sono stati nemmeno convocati! Blanc così avrà praticamente quasi tutto l’undici titolare fresco e pronto all’impresa.

Il City ha il centrocampo migliore, considerando anche le assenze di Matuidi e Verratti tra gli ospiti, ma la difesa dei Citizens non da molte certezze. Spesso la squadra di Pellegrini ha fatto cilecca in questa stagione (ad eccezione della finale di Capital One Cup) e il Psg mi sembra leggermente più forte. Inoltre i parigini possono contare su Ibrahimovic che vorrà riscattarsi dopo il rigore fallito e la traversa dell’andata: Psg favorito per il passaggio del turno e la vittoria in Inghilterra!

Paris St Germain vs Manchester City

REAL MADRID – WOLFSBURG (ore 20:45)

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Ramos, Pepe, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, Cristiano Ronaldo

Wolfsburg (4-2-3-1): Benaglio; Vierinha, Naldo, Dante, Rodriguez; Gustavo, Guilavogui; Enrique, Arnold, Draxler; Schurrle

All’andata il Real Madrid ha perso clamorosamente 2-0 in Germania e sicuramente ha fatto stracciare diverse schedine… La cosa che ha lasciato sbalorditi è stato l’atteggiamento dei Blancos, quasi svogliati e poco reattivi (chiedere a Sergio Ramos sul goal di Arnold). Sicuramente al Real Madrid servirà tutt’altra prestazione per conquistare la semifinale.

Un precedente in Champions League sorride al Real Madrid: il Bayern Monaco nel 2015 ribaltò il 3-1 dell’andata in casa del Porto, grazie al 6-1 casalingo e si qualificò così alle semifinali. Zidane ha cambiato 8/11 di squadra nell’ultima partita di campionato, ma il Real ha comunque vinto 4-0 al Bernabeu con l’Eibar. I Blancos così sono riusciti ad accorciare sul Barcellona, sconfitto dalla Real Sociedad e a tenere a riposo diversi giocatori per questo delicato quarto di finale. L’unico dubbio per Zidane riguarda Karim Benzema, uscito per infortunio nella gara d’andata.

Draxler era assente per scelta tecnica nell’ultima gara di campionato dei Lupi, ma tornerà titolare al Bernabeu insieme a Naldo, Vierinha e Rodriguez. Hecking ha recuperato anche il capocannoniere Dost nell’ultimo match di Bundesliga, ma i Lupi non sono andati oltre uno scialbo pareggio con il Mainz e ora rischiano veramente di non partecipare a nessuna coppa europea la prossima stagione.

Il Real ha segnato ben 17 goal nelle ultime 4 partite al Bernabeu e la classica remuntada sembra più che probabile martedì sera. Il Real rimane la favorita per il passaggio del turno, ma deve stare attento a non subire goal altrimenti sarà costretto a siglare almeno 4 reti…

Valerio Pennati

Wolfsburg - Real