Eccoci arrivati all’ultima settimana degli ottavi di finale di Champions League. Abbiamo già scoperto il nome delle prime quattro squadre qualificate: Real Madrid, Wolfsburg, Benfica e Paris Saint Germain… Ora scopriremo quello delle restanti quattro, che andranno a definire il tabellone dei quarti di finale. Questa sera sono in programma due match agli opposti: Atletico Madrid – PSV e Manchester City – Dinamo Kiev. Andiamo a scoprirli!

ATLETICO MADRID – PSV (ore 20:45)

Atletico Madrid (4-3-3): Oblak; Juanfran, Gimenez, Godin, Filipe Luis; Saul Niguez, Gabi, Koke; Griezmann, Vietto, Carrasco (Oliver Torres)

PSV (4-3-3): Zoet; Arias, Bruma, Moreno, Willems; Propper, Guardado, Van Ginkel; Narsingh, De Jong, Locadia

Il PSV non ha mai battuto l’Atletico Madrid, pareggiando 0-0 nella gara d’andata e perdendo 2-1 nella sua unica visita al Vicente Calderon nel lontano 2008. Inoltre gli olandesi non hanno mai vinto nelle loro gite spagnole, collezionando 4 pareggi e ben 9 sconfitte.

Atletico obbligato a vincere o a replicare lo 0-0 dell’andata, visto che non è riuscito a segnare in trasferta. I Colchoneros saranno senza gli infortunati Savic e Tiago e anche Fernando Torres è in dubbio. Qualche piccola preoccupazione per Simeone che dovrà evitare di far segnare il PSV, ma l’Atletico sa benissimo come vincere senza subire goal e rimane favorito per il passaggio del turno.

Il PSV di Cocu non hai mai vinto in trasferta in questa Champions League (0-1-2) e penso che giocherà una partita molto accorta in Spagna, visto che avrà a disposizione 2 risultati su 3. Cocu recupera anche il bomber De Jong, squalificato all’andata, ma il giovane goleador Pereiro sarà assente.

Il PSV proverà a conservare più a lungo possibile lo 0-0, per poi provare a segnare un goal che potrebbe voler dire qualificazione. L’Atletico, come già detto, è una macchina praticamente perfetta tra le mura amiche e dovrebbe riuscire a vincere questa partita, ottenendo così la qualificazione ai quarti di finale.

Psv - Atletico Madrid

MANCHESTER CITY – DINAMO KIEV (ore 20:45)

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Zabaleta, Company, Otamendi, Clichy; Fernando, Fernandinho; Silva, Yaya Toure (Navas), Sterling; Aguero

Dinamo Kiev (4-1-4-1): Shovkovskiy; Vida, Dragovic, Khacheridi, Antunes; Veloso; Yarmolenko, Buyalskiy, Garmash, Gusev; Teodorczyk

La Dinamo Kiev ha perso all’andata 1-3 e nella sua unica trasferta a Manchester nel 2011 è uscita sconfitta per 1-0 con goal di Kolarov (quell’anno gli ucraini però riuscirono ad accedere comunque agli ottavi di Europa League, grazie al 2-0 dell’andata).

Partita abbastanza tranquilla per il Manchester City, grazie al confortante vantaggio dell’andata. Pellegrini sarà senza Nasri, De Bruyne e Delph, mentre Yaya Toure è in dubbio e forse non sarà rischiato visto il derby di Manchester in programma domenica. Il Manchester City arriva da un scialbo pareggio in campionato con il Norwich e ora, invece che pensare al titolo, deve guardarsi le spalle per conservare la zona Champions. In questo match però dovrebbero esserci tutti i titolari e i citizens hanno già un piede e mezzo ai quarti…

La Dinamo Kiev è da poco capolista solitaria nella Pari-Match League Ucraina e vanta anche la miglior difesa di tutta Europa! Il recuperato Yarmolenko ha già giocato 90 minuti nell’ultimo incontro di campionato e sarà titolare anche martedì, mentre il miglior attaccante degli ucraini, Junior Moraes, molto probabilmente sarà assente anche in questo ritorno. La forma degli ucraini dovrebbe essere migliorata rispetto alla gara d’andata, ma la Dinamo è obbligata a segnare almeno 3 goal a Manchester… Missione praticamente impossibile!

Dinamo Kiev - Man.City

Valerio Pennati