Seconda giornata di ritorno dei raggruppamenti di Champions League. Le sfide diventano più decisive che mai: oltre alle già qualificate Arsenal, Paris Saint Germain, Atletico Madrid, Bayern Monaco e Borussia Dortmund, altre squadre potranno strappare il pass per gli ottavi in questo quinto turno. Ad aprire le danze alle ore 18:00 toccherà al Cska e al Bayer Leverkusen. Alle 20:45 in campo tutte le altre squadre dei gironi E, F, G e H, tra cui spicca il big match tra Siviglia e Juventus.

GRUPPO E: 

CSKA MOSCA – BAYER LEVERKUSEN (ore 18:00)

Difficile scommettere sul Cska in questa Champions League. I russi hanno racimolato soltanto due pareggi in quattro gare, subendo ben 7 goal. Inoltre la squadra moscovita non sta attraversando un buon momento (solo 1 vittoria nelle ultime sei gare ufficiali) e dovrà anche rinunciare a due giocatori importanti come Eremenko e Dzagoev. Dopo 3 pareggi di fila, il Leverkusen è riuscito ad espugnare Wembley, battendo il Tottenham da vera e propria outsider. Venerdì scorso però le Aspirine vincevano 2-1 contro il Lipsia, prima di sbagliare un rigore e di essere battuti per 2-3. Nell’ultima partita dei gironi di Champions il Leverkusen ospiterà il Monaco e quindi non può permettersi di perdere sul campo del Cska se vuole continuare a sperare nella qualificazione.

MONACO – TOTTENHAM

Questa sarà sicuramente una delle partite più combattute del martedì di Champions. Il Monaco è una vera e propria corazzata in casa: al Luis II ha sempre vinto nelle ultime 5 gare e non perde tra le mura amiche addirittura da aprile, ovvero da 13 gare ufficiali (11-2-0). Il Tottenham è tornato a vincere dopo 7 partite e l’ha fatto nel migliore dei modi, conquistando il derby con il West Ham. Pochettino per questo match recupera due importanti centrocampisti come Alli e Eriksen, oltre al già ritrovato bomber Kane (doppietta contro il West Ham). Sabato prossimo entrambe le squadra saranno impegnate in un difficile match: il Monaco ospiterà il Marsiglia, mentre il Tottenham sarà impegnato in un altro derby, ovvero quello con il Chelsea. Questa sera il Tottenham sarà costretto a fare la partita perché rischia l’eliminazione anche in caso di pareggio. Gli inglese potrebbero lasciare così ampie praterie e il Monaco è pronto ad approfittarne al meglio con il suo letale contropiede. Questa partita può finire in qualsiasi modo e vedremo sicuramente almeno un goal per parte.

GRUPPO F:

BORUSSIA DORTMUND – LEGIA VARSAVIA

Ben poco da dire su questa partita, il match dell’andata (il Dortmund ha vinto 6-0) dice già tutto… Il Borussia è matematicamente qualificato agli ottavi, ma credo che i gialloneri ci tengano ad arrivare al primo posto in questo girone, rimanendo davanti al Real Madrid. Inoltre la squadra di Tuchel arriva dalla bellissima vittoria contro il Bayern Monaco e potrebbe anche operare un po’ di turnover in questo match. Il Legia nell’ultimo turno di Champions ha ottenuto un rocambolesco pareggio (3-3) contro i campioni in carica del Real Madrid. Da quella partita i polacchi hanno conquistato 4 vittorie di fila in campionato, ma ormai sono fuori dagli ottavi e possono sperare solo in un’improbabile qualificazione in Europa League. Vittoria alla favorita Dortmund e con largo margine contro la peggior difesa della competizione.

SPORTING LISBONA – REAL MADRID

Il Real perdeva 1-0 fino al 90′ minuto nella gara d’andata ed è stato costretto ad una rimonta last minute. La squadra di Zidane è reduce dal fantastico 0-3 nel derby con l’Atletico al Vicente Calderon, ma il tecnico francese dovrà rinunciare in questa ostica trasferta a tre importanti giocatori come Morata, Kroos e Pepe. Partita non semplice per gli spagnoli: il Real ha pareggiato entrambe le sue trasferte in questa Champions e potrebbe aver festeggiato troppo la vittoria nel derby di Madrid. Lo Sporting ha un solo risultato a disposizione per continuare a sperare nella qualificazione, ma il Real non vorrà commettere altri passi falsi. Mi aspetto sicuramente una partita molto gradevole e con diversi goal.

GRUPPO G:

COPENHAGEN – PORTO

Partita molto equilibrata, in cui il pareggio potrebbe risultare un’incognita per entrambe le squadre. Il Copenhagen è una delle più piacevoli sorprese di questa stagione e arriva a questo match da un striscia positiva di 6 partite (5-1-0). Il tecnico Solbakken però dovrà probabilmente rinunciare ai due bomber Cornelius e Santander, oltre al difensore Boilesen. Il Porto non sembra in forma e ha segnato appena due goal nelle ultime quattro partite, venendo addirittura eliminato ai sedicesimi della Taca portoghese. Come detto il pareggio sarebbe rischioso per le ambizioni di entrambe le squadre e quindi vedo leggermente favoriti gli ospiti per la maggior esperienza europea e la probabile assenza dei bomber danesi.

LEICESTER – CLUB BRUGGE

Partita quasi inutile in Inghilterra. Il Leicester è già qualificato agli ottavi e ha tre punti di vantaggio sul Porto, mentre il Club Brugge è già eliminato ed è l’unica squadra, insieme alla Dinamo Zagabria, ancora a 0 punti in questa Champions. Molto probabilmente la squadra di Ranieri giocherà con la “radiolina all’orecchio” per sapere il risultato di Copenhagen – Porto. In questa Champions però il Leicester sta giocando veramente bene ed è l’unica squadra a non aver ancora subito goal in questa competizione. Gli inglese potrebbero anche conquistare un’altra vittoria e mettere così in cassaforte il primo posto.

GRUPPO H:

DINAMO ZAGABRIA – LIONE

La Dinamo Zagabria è l’unica squadra, insieme al Club Brugge, ancora a zero punti in questa Champions League. Inoltre i croati non hanno più chance di accedere agli ottavi e dovrebbe vincere sia oggi sia allo Juventus Stadium per qualificarsi all’Europa League. Il Lione nel 2011 vinse 1-7 sul campo della Dinamo e penso che anche questa sera i francesi faranno di tutto per ottenere i tre punti. In caso di vittoria il Lione continuerà a sperare nella qualificazione e sarebbe almeno sicuro di qualificarsi all’Europa League come premio di consolazione.

SIVIGLIA – JUVENTUS

Partita decisiva per ottenere la testa del girone H. In caso di vittoria il Siviglia conquisterebbe il primo posto e la qualificazione, mentre la Juventus con i tre punti volerebbe in testa al girone e così alla squadra di Allegri basterebbe vincere l’ultima gara casalinga con il fanalino di coda Dinamo Zagabria per arrivare prima nel girone. Gli andalusi sono reduci dalla rimonta last minute (da 2-0 a 2-3) sul campo del Deportivo La Coruna, ma assolutamente meritata. La Juventus è reduce dal 3-0 inflitto al Pescara e andrà sicuramente alla ricerca della vendetta, dopo il pareggio dell’andata. Per questa importante partita torneranno titolari tra la fila dei bianconeri Buffon, Chiellini, Dani Alves, Pjanic e Marchisio. Allegri dovrà però rinunciare a Benatia e a Higuain e avrà così a disposizione il solo Mandzukic in attacco. La Juventus deve vincere per non rischiare di trovare pericolosi accoppiamenti agli ottavi, mentre il Siviglia firmerebbe già ora per un pareggio. Nessuno passa facilmente al Ramon Sanchez Pizjuan, ma mi aspetto una grande prova d’orgoglio dei bianconeri.

Con Siviglia – Juventus si conclude anche questa puntata con l’analisi delle partite del martedì. L’appuntamento è ora fissato a domani con il punto sul quinto mercoledì di Champions League.

a cura di Valerio Pennati (Twitter @ValerioPennati)

PER TUTTE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI, SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

champions gironi