, , , , ,

"El Chiquito" tra passato e futuro:

  La Sampdoria ha avuto tra le mani Sergio Romero (portiere argentino 27enne) per diverse stagioni, ma dopo una prima parentesi non proprio fortunata in serieA, i dirigenti blucerchiati non convinti dall'estremo difensore decisero…
, , ,

Jallet a le Olympique Lyon:

  Christophe Jallet terzino destro dell'83 lascia dopo ben 5 stagioni il PSG per approdare a titolo definitivo ai rivali dell'Olympique Lione. Il calciatore di nazionalità francese ha sempre giocato "in casa": dopo le giovanili a…
,

Il romanticismo dello "Yankee" Frank Lampard

  "E' molto difficile dopo 13 anni, ma si deve andare avanti, devo andare avanti e anche il club lo farà. Ho avuto la fortuna di condividere tante cose con grandi persone. E' stata una parte enorme della mia vita e ne sono orgoglioso.…
, , ,

Il "nuovo Kakà" diventa rossonero

  Si chiama Lucas Piazon è brasiliano, è un trequartista e in patria lo paragonano da sempre a "Kakà" sia per le somiglianze fisiche sia per il talento che ha fatto vedere "a volte" in mezzo al campo. Piazon ha un bagaglio tecnico…
, , , , ,

Un mercato da "Paperoni"

    Una Roma che pensa sempre più al presente, ma anche al futuro della rosa e lo sta dimostrato con un mercato finora impeccabile, l'unica squadra in Italia a "reggere" il confronto con le società internazionali. Ruolo per…
,

Calcio & Cinema: Mezzo Destro, Mezzo Sinistro

Per la rubrica Calcio & Cinema parliamo del film Mezzo Destro Mezzo Sinistro - Due calciatori nel pallone, commedia del 1985 diretta da Sergio Martino. Prendete un calciatore di ritorno in Italia dopo un'esperienza fallimentare negli States…
,

Oltre la Leggenda: il grande Cruijff allenatore

Duecento giorni dopo il suo secondo e definitivo ritiro dall'attività agonistica Johan Cruijff viene chiamato il 6 giugno 1985 dall'Ajax per sostituire Leo Beenhakker nel ruolo di tecnico, nonostante Cruijff non avesse un patentino da allenatore.…
,

Giancarlo Antognoni: il ragazzo che giocava guardando le stelle

Giancarlo "Antonio" Antognoni, il ragazzo che giocava guardando le stelle. Questa frase come potete immaginare è riferita al fatto che giocava sempre a testa alta e alla sua immensa visione di gioco, perfetta, pari alla sua tecnica,un'intelligenza…