Nella giornata di ieri, nel centro sportivo Simone Paratico (BS), si è svolto l’evento benefico: “Il cancro non ha colori“, una piccola ma importante manifestazione che ha avuto come protagonisti, in contemporanea con l’Inghilterra, i Black Cats of Italy (tifosi italiani del Sunderland) e gli Italy Magpies (Tifosi italiani del Newcastle) in un derby amichevole per la lotta contro una delle malattie più difficili da curare, il cancro.

Un match che aveva come obiettivo previsto, il raggiungimento di una quota da dare in beneficenza alla fondazione: “Bradley Lowery Foundation”, creata dai genitori di Bradley Lowery, il bimbo di 6 anni affetto da neuroblastoma che ha commosso tutto il mondo del calcio grazie al suo grande amore verso il Sunderland e che ora non è più con noi.

Nell’11 contro 11 sono stati i Magpies di Massimo Assoni a prevalere per 4 a 1 nei confronti dei rivali allenati da Enrico Milani, tutti i componenti delle due squadre comprendevano ragazzi dai 7 fino ai 60 anni, i due coach sono stati fondamentali per la realizzazione di questo splendido evento, in tutto e per tutto.

Dopo il fischio finale è stato fatto un pranzo che ha riunito tutti i partecipanti ed il pubblico ma sopratutto, è iniziata un’asta speciale che ha coinvolto tutti, con protagonisti i capi d’abbigliamento indossati da due ex giocatori che hanno vestito la maglia del Sunderland nella loro carriera, stiamo parlando di Fabio Borini, esterno attuale dell’AC Milan e di Vito Mannone, ora in forze al Reading.

L’obiettivo di giornata per i due organizzatori delle due Branches era di riuscire a ricavare un cifra attorno i 1.000 euro ma noi siamo ben felici di scrivere che non solo il target è stato raggiunto, ma ben superato arrivando ad un risultato di 1.687,59 euro. Una soddisfazione enorme per tutti.

Un’attuale dimostrazione che ci fa pensare quanto può essere forte lo sport in queste iniziative, quanto possa valere anche un singolo aiuto, lasciando stare le rivalità come hanno fatto questi ragazzi, anche solo per un secondo perchè insieme si può sconfiggere ogni cosa, il cancro non ha colori.

This is Football.

Marco Zennaro