podolski-4Sono passati solo 7 giorni dall’epilogo della rassegna iridata che ha consegnato alla Germania il suo quarto titolo, ed il mercato inizia a ribollire attorno ad alcuni protagonisti del successo teutonico. In settimana si è parlato a più riprese dell’interesse del Napoli per il giovane centrocampista Kramer, calciatore di proprietà del Bayer Leverkusen, valutato 15 milioni di euro, o della possibilità del più quotato Sami Khedira di lasciare il Real Madrid per una nuova esperienza in Premier League. Oggi sembra essere il giorno di uno dei veterani della “Die Mannschaft”, quel Lucas Podolski, attaccante mancino classe 1985, attualmente in forza all’Arsenal, già nominato miglior giovane del mondiale 2006. Sebbene la nuova generazione di fenomeni tedesca abbia relegato l’ex Stoccarda ad un ruolo da comprimario, le sue caratteristiche tecniche e la sua esperienza internazionale, lo rendono un profilo appetibile per molte società in ambito europeo. Da parte sua Podolski, potrebbe decidere di intraprendere una nuova esperienza professionale, data la forte concorrenza generata in casa Arsenal dall’arrivo di Alexis Sanchez. In questo senso, c’è da segnalare un interesse concreto del Borussia Dortmund nei suoi confronti. Il club della Ruhr, orfano del bomber Lewandowski, è tuttora alla ricerca di un attaccante con le caratteristiche del nazionale tedesco e lo stesso Podolski potrebbe essere fortemente tentato da un ritorno in patria e dalla possibilità di lavorare con un allenatore preparato come Klopp. Una pista dunque da seguire con notevole attenzione. Allo stesso tempo sul giocatore è forte l’interesse dei francesi del Monaco già alle prese con il dopo-James Rodriguez, ormai destinato alla Casa Blanca. La società del principato, che nello stesso ruolo segue con attenzione il nostro Alessio Cerci, potrebbe far valere nella trattativa la sua infinita disponibilità economica, complicando dunque i piani dei gialloneri della Westfalia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.