Alexandre Pato è sempre più lontano dal Villarreal. Qualche giorno fa vi avevamo riportato la volontà del Tianjin Quanjian, squadra cinese allenata da Fabio Cannavaro,  di portare il brasiliano a giocare sotto la Grande Muraglia.

Pato, classe 1989, è stato considerato uno dei più grandi talenti brasiliani e mondiali degli ultimi anni. La sua carriera, fino ad ora, è stata caratterizzata da due momenti principali. Il primo, nell’estate 2007, quando il Milan lo acquistò dall’Internacional de Porto Alegre per circa 22 milioni di Euro, dando la possibilità di confrontarsi con il grande calcio europeo. Il secondo, tra il 2010 e il 2011, quando, dopo alcune bellissime stagioni con la maglia rossonera, ha iniziato un lungo calvario di infortuni muscolari, che lo ha portato a tornare in Brasile, al Corinthians. Da lì in poi, il Papero non è più riuscito a tornare ai suoi livelli e, dopo le deludenti esperienze in prestito al San Paolo e al Chelsea, la scorsa estate è stato acquistato dal Villarreal. Con il Sottomarino Giallo ha collezionato,  tra Liga, Coppa del Re, Champions League e Europa League, 24 presenze e 6 gol, rimanendo però solo il fantasma del giocatore che aveva scaldato i cuori della Milano rossonera.

Secondo le ultime informazioni, il Tianjin avrebbe proposto al giocatore un triennale da 6 milioni di Euro all’anno più bonus. Il Villarreal sarebbe disposto a lasciare partire il giocatore. Il diretto interessato, però, non ha ancora dato il via libera all’operazione. Per questo motivo, Fabio Cannavaro, sta cercando ci contattarlo, tramite l’agente Gilmar Veloz, per convincerlo a sbarcare in Oriente.

Vedremo se Pato accetterà la corte della Cina e se, a 28 anni, riuscirà a ritrovare un po’ di serenità e continuità dal punto di vista del rendimento.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI