Nonostante la corsa Champions veda ancora la Roma obbligata ad essere concentrata sul presente, la dirigenza giallorossa inizia a muoversi seriamente per il futuro.

Con De Rossi in scadenza a giugno e vittima di continui infortuni e con Nzonzi che convince sempre meno, soprattutto in relazione agli oltre 30 milioni sborsati per il suo cartellino, la Roma è alla ricerca di un regista di centrocampo. Jordan Veretout, autore di un’ottima stagione nella Fiorentina, sembra essere proprio il calciatore ideale in grado di affiancare Daniele De Rossi e di sostituirlo a pieno nei periodi di stop forzato che, con tutta probabilità, andrà ad affrontare il capitano giallorosso. Non è scontato però che il numero 16 rinnovi a fine stagione. De Rossi ha sempre sostenuto che finché si sentirà competitivo e di aiuto sarà pronto a dare una mano alla Roma. Resta da capire se questi continui infortuni lo convinceranno a dire addio.

Sul calciatore viola però la concorrenza è forte. Milan e Napoli sono molto convinte a puntare sul francese valutato circa 30 milioni dalla Fiorentina, con i partenopei che ad oggi sembrano addirittura in vantaggio. “Il Napoli non ha un regista, non ha sostituito Jorginho e Hamsik e rischia di perdere anche Allan la prossima estate. Veretout? Fa parte della categoria dei registi di cui il Napoli ha bisogno, è un nome molto rincorso. E in quest’ottica l’affare si può fare perché si parla di un interessamento della Fiorentina per Diawara come contropartita”. Sono queste le parole, tutt’altro che evasive, del procuratore Gaetano Fedele che a Radio Sportiva parla del suo assistito.

Anche il rebus portieri non fa dormire sonni tranquilli ai tifosi giallorossi. L’ormai titolarità di Mirante ha certificato la bocciatura netta di Robin Olsen che non è riuscito a rimpiazzare Alisson. Ad oggi le voci su Alessio Cragno sono tutt’altro che infondate. Il portiere del Cagliari interessa molto alla Roma e il prossimo match che si terrà all’Olimpico proprio tra giallorossi e sardi potrebbe essere l’occasione per parlare in maniera più concreta del portiere classe ’94.

Per un Olsen che parte ce n’è un altro che arriva. Sulla lista del ds Massara compare il nome di Andreas Olsen, esterno classe ’99 del Nordsjaelland, autore quest’anno di 25 gol in 39 partite. Considerando il contratto in scadenza a giugno 2020, il costo del cartellino del danese non dovrebbe essere eccessivamente alto. Da non sottovalutare la concorrenza per lui. Oltre a diversi club europei anche Lazio e Sampdoria (interesse palesato dall’ormai ex ds Sabatini) hanno sondato il terreno per l’ala destra di piede mancino del Nordsjaelland.

Gianmarco Ricci (@RicciGianm)