Messo da parte il rammarico per un derby finito in pareggio ma con tante occasioni sciupate, l’Inter sta studiando un piano per trattenere in nerazzurro Joao Cancelo e Rafinha anche durante la prossima stagione.

Entrambi diventati titolari fissi nell’11 di Spalletti, entrambi arrivati sotto la Madonnina in prestito ed entrambi desiderosi di proseguire l’avventura in nerazzurro.

La volontà di prolungare il rapporto con i due calciatori provenienti dalla Liga spagnola è contraccambiata dall’Inter, che però difficilmente avrà le risorse per riscattarli entrambi entro il 30 giugno.

Al momento pare che dalle parti di Corso Vittorio Emanuele venga considerato maggiormente prioritario il riscatto di Cancelo, per cui l’accordo con il Valencia c’è già da tempo, ma la sua concretizzazione dipenderà dall’eventuale riscatto di Geoffrey Kondogbia da parte dei pipistrelli, da finalizzare entro il 31 di maggio.

Per quanto riguarda Rafinha, invece, i nerazzurri stanno già trattando con il Barcellona, che a gennaio aveva fissato a 35 milioni più 3 di bonus la cifra ideale per il riscatto del centrocampista brasiliano.

È probabile che l’Inter non riscatterà l’ex canterano blaugrana alla cifra richiesta dagli spagnoli, ma cercherà una via alternativa per acquisirlo definitivamente e permettergli di continuare la sua avventura italiana, con il calciatore che ha già espresso più di una volta la sua volontà di continuare a giocare a San Siro.

Qualificazione in Champions League raggiunta o no, il futuro dell’Inter dipenderà anche e soprattutto dalla conferma della maggior parte dei calciatori di alto livello presenti in rosa.

Giuseppe Lopinto