Dopo una terza giornata che ha riservato tante sorprese, ritorna il campionato di Serie B con due anticipi oggi, senza alcun monday night, visto il turno infrasettimanale della settimana prossima.

Si parte dunque oggi alle 19 allo stadio Penzo di Venezia: i padroni di casa ospitano uno Spezia che non vuole fermarsi dopo l’ottima vittoria casalinga contro la Virtus Entella. Della stessa idea è la squadra di Pippo Inzaghi che, dopo aver battuto 2-0 il Bari, intende risalire la classifica dati i 4 punti di svantaggio rispetto alla capoclassifica Carpi.

Si prosegue poi col match delle 21, dove un deludente Cesena ospita un Avellino formato spettacolo: i romagnoli non hanno ancora vinto in campionato e arrivano da due sconfitte di fila (1-0 a Terni sabato), mentre i lupi volano sulle ali dell’entusiasmo dopo il pokerissimo rifilato al Foggia con il duo Ardemagni-Morosini che regala solo gioie ai tifosi.

La Pro Vercelli cercherà di portare a casa qualche punto allo stadio Rigamonti di Brescia, essendo l’unica squadra attualmente a zero punti in classifica. Rondinelle che hanno ottenuto un’ottima vittoria contro il Parma nell’ultimo turno, risalendo in classifica e abbandonando le sabbie mobili della retrocessione.

Cremonese-Carpi è un match che mette a confronto due belle soprese fin qui della Serie B: da un lato i lombardi che arrivano dal poker rifilato al fanalino di coda della Pro Vercelli, dall’altro gli attuali primi in classifica che stanno dimostrando tanto buon calcio in campo nonostante l’ampia campagna di rinnovamento attuata. Entrambe hanno sete di vittoria per confermarsi là in alto.

L’altalente Empoli ospita l’Ascoli reduce dalla sconfitta con il Novara: i toscani vorranno ritornare alla vittoria dopo lo spettacolare pareggio in rimonta contro il Palermo, arrivato al 94′ grazie a bomber Caputo; i marchigiani, invece, cercheranno di limitare i danni vista la grande forza dell’avversario.

Foggia-Palermo rappresenta uno dei derby del sud più caldi: i pugliesi non arrivano benissimo a questo appuntamneto dopo aver subito il secondo pokerissimo della stagione (in appena 3 partite), e dovranno prestare attenzione agli avversari per non subirne un terzo, soprattutto perchè la posizione del tecnico Stroppa incomincia a vacillare. Siculi che hanno perso una grossa occasione, gettando letteralmente via 2 punti contro una diretta avversaria per la promozione, e che vorranno sicuramente riscattarsi.

Big match al Matusa di Frosinone: dopo il pareggio 3-3 contro il Pescara, altra avversaria difficile per i ciociari, che ospiteranno il Bari di Grosso, che ancora non è riuscito a trovare continuità (2 sconfitte e una vittoria). Padroni di casa che si affideranno alla coppia Ciano-Ciofani per scardinare la difesa barese.

Sfida di centro classifica quella tra Novara-Cittadella: i piemontesi, attualmente a 3 punti, ospitano i veneti ad appena un punto in più in classifica e che arrivano dall’ottimo pareggio contro il Perugia. Proprio nell’ultimo turno è arrivata la prima vittoria in questa Serie B per il Novara, che ha sconfitto l’Ascoli per 2-1.

Perugia-Parma, sfida dannatamente nostalgica, significa anche alta classifica: umbri attualmente secondi in classifica a 7 punti e con il migliore attacco, trascinato sempre più da bomber Han (fresco di convocazione nella nazionale della Corea del Sud); emiliani che hanno il dovere di riscattarsi dopo lo stop casalingo contro il Brescia di domenica.

Una buona Ternana fin qua che dovrà affrontare la Virtus Entella sul difficile campo di Chiavari: ospiti reduci dalla vittoria di misura contro il Cesena, mentre i locali che non hanno ancora ingranato e stanno decisamente soffrendo la partenza di Caputo in questo inizio di campionato. Entrambe hanno fame di vittoria.

Infine, la Salernitana accoglie il Pescara. Campani non brillantissimi finora e che affronteranno un Pescara formato Zeman che sta regalando spettacolo con l’attuale capocannoniere Pettinari (6 reti per l’ex-Roma) e con il miglior attacco con 10 gol in 3 partite.

 

Di Gianluca Zanfi (@gianlucazanfi)