A dire il vero il campionato di Serie C deve ancora dire l’ultima parola. Sabato in quel di Pescara il Siena affronterà il Cosenza per la sfida conclusiva dei play-off che stabilirà chi tra le due avrà accesso alla Serie B. Ma alcune piazze sono già in fermento per la prossima stagione. Molti i problemi economici che affliggono le casse dei club. Trapani e Juve Stabia rischiano grosso.

La Serie C che verrà rischia di perdere pezzi. Non sappiamo se basterà l’operazione di facciata di inserire le squadre B, anche perché il progetto potrebbe incontrare più ostacoli del previsto. Per quanto riguarda il Girone C sono a rischio iscrizione: la Juve Stabia, con il presidente Manniello che ha lanciato l’allarme, il Trapani che al momento è alla ricerca di nuovi soci e il Matera. Molte società invece stanno cercando una nuova proprietà. Sembra averla trovata il Fano, mentre è in alto mare il Mestre che rischia grosso. Il Vicenza grazie alla famiglia Rosso e al matrimonio con il Bassano sembra aver scampato il pericolo. Mentre il Matelica di Maurizio Canil che ha grandissime risorse economiche, ma non ha le strutture idonee nel piccolo borgo dell’entroterra marchigiano potrebbe far risorgere la Maceratese chiedendo il ripescaggio in terza serie. Sempre con il cartello vendesi la Pro Piacenza. La Lucchese invece ha ufficializzato da qualche giorno il nuovo assetto societario. Mike Piazza si è detto pronto a vendere la Reggiana e ha dato sfogo a qualche tensione che si era accumulata nel corso della stagione. La neo promossa Albissola potrebbe beneficiare di una partnership con la Sampdoria, mentre nei giorni scorsi Lotito si era avvicinato al Rieti.

A cura di Lorenzo Giardini