Per tutti gli appassionati e tifosi di Serie C proviamo a fare chiarezza sulla selva intricata del regolamento play-off e play-out. Come nelle tre precedenti stagioni, anche nella stagione 2017-2018 le squadre classificate al primo posto dei tre rispettivi gironi saranno promosse direttamente in Serie B.

Ai play-off parteciperanno in totale 28 squadre, ma non tutte entreranno in scena nella prima fase. E’ importante capire quindi le cinque diverse fasi play-off.

 1 Primo turno Play-off del girone

2  Secondo turno Play-off del girone

3 Primo turno Play-off nazionali

4 Secondo turno Play-off nazionali 

5 Final Four

Nel primo turno play-off del girone si giocano le seguenti partite in gara unica.

a) quinta contro decima

b) sesta contro nona

c) settima contro ottava

Nel Secondo turno play-off del girone entra in scena la quarta classificata del girone che gioca (in casa) contro la peggiore in classifica tra le vincitrici del primo turno. Le altre due vincitrici del primo turno si affrontano tra loro (sempre sul campo della migliore classificata). Le due squadre vincitrici accedono alla fase nazionale (in caso di pareggio passa la squadra meglio classificata nel girone).

Al primo turno play-off nazionali entrano in scena le terze classificate di ciascun girone e la vincitrice della coppa italia( che sono “testa di serie”) più le 6 squadre vincitrici del secondo turno play-off girone. La migliore di queste sei è anch’essa “testa di serie.” Ora le partite sono andata e ritorno. Le teste di serie così designate hanno il vantaggio di giocare in casa la gara di ritorno e non possono affrontarsi tra loro.

Al secondo turno play-off nazionali entrano in scena le 3 seconde classificate di ciascun girone (teste di serie)  e le 5 squadre vincitrici delle sfide del primo turno play-off nazionale, la migliore di queste 5 sarà anch’essa testa di serie per un totale di 8 squadre che formeranno 4 accoppiamenti. Le teste di serie giocano la gara di ritorno in casa.

Alle Final Four partecipano le 4 squadre vincitrici del secondo turno play-off nazionali, non ci sono più “teste di serie”. Le semifinali sono composte da andata e ritorno. Al termine delle semifinali si qualificano 2 squadre che disputeranno la finale in gara unica. Per l’edizione 2018 dei play-off la finale si giocherà allo stadio Adriatico-Cornacchia di Pescara.

Play-out

La disputa di play-out tra le squadre classificatesi all’ultimo, penultimo, terzultimo e quartultimo posto avviene secondo la seguente formula:

  • La squadra quartultima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra ultima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra ultima classificata;
  • La squadra terzultima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra penultima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra penultima classificata.

A conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato; le squadre che risultano perdenti nelle gare di cui ai punti a) e b), verranno classificate, rispettando l’ordine acquisito nella graduatoria al termine del campionato, al penultimo ed ultimo posto e, conseguentemente, retrocederanno in Serie D. La squadra 19ª classificata al termine della regular season retrocederà direttamente in Serie D qualora il distacco in classifica dalla squadra 16ª sia superiore a 8 punti: in seguito al fallimento del Modena nel girone B questa eventualità si è automaticamente verificata, salvando la 16ª classificata.La squadra 18ª classificata retrocederà direttamente in Serie D qualora il distacco dalla squadra 17ª classificata sia superiore a 8 punti.

A cura di Lorenzo Giardini