Ultima partita dell’anno in SerieB, che saluta il 2017 e si prepara al turno di gennaio, dove verosimilmente parecchie squadre ritoccheranno qualcosina.

Nell’anticipo di mercoledì finisce 0-0 tra Parma e Spezia, con i crociati che finiscono la partita in 10 a causa dell’espulsione di capitan Lucarelli, che probabilmente aveva già la testa ai birindisi di capodanno.

Buona vittorian dell’Avellino, che tarpa le ali ad una lanciata Ternana e porta a casa i tre punti. Un ispirato Bidaoui prima propizia il gol di Asencio e poi si mette in proprio, confezionando il sigillo del 2-0. Utile solo agli score del post partita il gol di Tremolada a 3 minuti dopo il novantesimo.

Torna a vincere l’Ascoli, che sotto la cura Cosmi sembra aver ritrovato le giuste motivazioni. Basta un gol di Buzzegoli al 24′ per regalare la gioia al Picchio, che si limitano poi a gestire il risultato.

Reti bianche tra Carpi e Bari, dove il derby biancorosso non vede nè vincitori nè vinti, ma due squadre sconfitte a metà. Per la promozione diretta occorre fare di più la davanti: che si intervenga sul mercato?

Vince e convince la Cremonese, che nel segno del suo bomber Paulinho annienta un compatto Cesena. i Lombardi ora viaggiano a vele spiegate verso lidi prestigiosi: dove finiranno i grigiorossi?

Vittoria in rimonta del Frosinone, che nella splendida cornice di Foggia va sotto 1-0 grazie alla zampata di bomer Beretta. Ma ecco che nel secondo tempo si sveglia l’altro 9, Daniel Ciofani: prima con l’assistenza di Ciano e poi dello scudiero Soddimo infila due volte la palla in rete e regala i tre punti alla squadra di Longo.

Valanga Palermo contro la Salernitana. Rosanero che ritrovano Nestorovski e, anche se non segna, si fa apprezzare per il lavoro sporco fatto per la squadra. Apre le danze Chochev, sempre abile negli inserimenti. Ma la vera notizia è il ritorno al gol di Monachello, centravanti ex Italia u21 che ritrova la gioia personale dopo 6 mesi di calvario fisico. Chiude i conti, al 93′, Mato Jajalo.

Empoli straripante, che batte il Perugia nello scontro tra bomber di razza. Nel 2-4 finale tutte e 6 le reti sono firmate dai centravanti in campo: con una doppietta a testa, Donnarumma e Caputo regalano i tre punti ai toscani e rendono vane le due reti di di Carmine. Due giorni da urlo per chi si chiama Donnarumma.

Vince di misura il Pescara, che si impone sul sempre ben ordinato Venezia. Il gol da tre punti è quello di Valzania.

Bella vittoria del Cittadella a Vercelli, che espugna i campi di riso e torna in Veneto con l’intera posta. Pronti via e Venturato può gioire grazie al gol di Chiaretti. Nel secondo tempo trova ancora il gol Iori, regista ma anche bomber aggiunto. Inutile, a 5′ dalla fine, il gol di Polidori.

Butta via la partita il Novara, che si fa raggiungere e superare dall’Entella al Comunale di Chiavari. L’interessante Lorenzo Dickmann porta avanti i piemontesi, che vengono prima recuperati da de Luca e poi affossati dall’agonismo e dalla voglia di bomber La Mantia.

Gabriele Amerio (@gabrieleamerio)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI