Sembrava una trattativa da fantamercato, un qualcosa di irrealizzabile o comunque di altamente improbabile, ed invece Gigi Buffon sarebbe ad un passo dall’accettare l’offerta pervenutagli da Parigi.

Come aveva spiegato in conferenza, qualche giorno fa in sè era maturata e si era consolidata l’ipotesi di mettere la parola fine col mondo del calcio giocato e di dedicarsi ad un ruolo dirigenziale. Il Presidente Agnelli, ovviamente, non si era lasciato scappare l’occasione per proporre un posto in società, in linea con le attitudini dell’ormai ex estremo difensore bianconero.

Era ormai tutto scritto: festeggiamenti e saluto alla tifoseria con la promessa di rivedersi in breve tempo, seppur in ambito diverso. Doveva essere così, se non fosse stato per quella telefonata proveniente dall’altro lato delle Alpi, più precisamente da Parigi. L’interlocutore abbastanza interessato risponde al nome di Nasser Ghanim Al-Khelaïfi, ricchissimo Presidente del Paris Saint-Germain, che ormai ai colpi di mercato clamorosi pare averci fatto il callo.

Che Buffon non fosse totalmente d’accordo con l’eventualità di appendere gli scarpini al chiodo non è affatto un mistero, ma nessuno, prima della sua conferenza, avrebbe immaginato un epilogo del genere. Di comune accordo con la dirigenza bianconera, al fine di rispettare la programmazione della Juventus, ha acconsentito di buon grado, seppur con le lacrime agli occhi, all’addio (o all’arrivederci), lasciandosi però aperte altre vie.

L’indiscrezione della giornata è di quelle che fanno rumore: accordo quasi totalmente definito con il PSG, che, in gergo tecnico, viene usualmente riportato come “ai dettagli”. Al netto delle cifre esorbitanti venute fuori nelle ultime ore (poco attendibili), il contratto sottoposto (e a quanto pare accettato) a Buffon prevede 4 milioni netti a stagione, per la durata di 2 anni. In più, a lui potrebbe esser riservato il ruolo di ambasciatore per i Mondiali 2022 che avranno luogo in Qatar.

Secondo ciò che filtra, nei prossimi giorni (mercoledì?) potrebbe già essere annunciato l’avvenuto trasferimento, per la gioia dei tifosi parigini, lasciando forse l’amaro in bocca a quelli bianconeri che mai avrebbero voluto vedere Gigi con un’altra casacca.

@44gattdernesto