Bruno Peres e la Roma, un matrimonio che viaggia verso la conclusione. Resta da capire se la cessione avverrà in queste ore o a Giugno. La Roma vuole usarlo come pedina di scambio o per fare cassa, il brasiliano vuole rimanere nella capitale anche senza posto fisso assicurato.

Estate del 2016: Bruno Peres viene acquistato ufficialmente per 15 milioni totali oltre ad una percentuale sulla futura rivendita che spetta ad Urbano Cairo, presidente del Torino. Luciano Spalletti in qualità di allenatore della Roma dichiara di essere felicissimo dell’acquisto. Dopo aver battuto tanta concorrenza, i tifosi giallorossi vedono in Bruno Peres la garanzia a cui affidare la fascia destra. Peccato che alla fine è sempre più certo che l’affare nella trattativa tra Roma e Torino l’ha fiutato il presidente granata. In un anno e mezzo il terzino è sembrato solo una controfigura del giocatore visto con la maglia del Torino.

Ora la Roma sembra non averne più e cerca in tutti i modi una sistemazione adeguata per il brasiliano. Ad inizio del mese era spuntata una pista che avrebbe portato il terzino al Benfica, poi raffreddata e conclusa con un nulla di fatto. Adesso, a poche ore dalla chiusura del mercato, rimangono in piedi due sole ipotesi: Siviglia o Genoa. Monchi (ds della Roma) preferirebbe inserire Bruno Peres nella trattativa con la squadra ligure per arrivare a Laxalt, quest’ultimo sarebbe ritenuto ideale per prendere il posto lasciato da Emerson Palmieri (volato a Londra dal Chelsea) e si tratterebbe di un semplice scambio di prestiti fino a Giugno. Il Siviglia invece aveva chiesto informazioni sul brasiliano una decina di giorni fa, ora anche questa pista sembra essersi raffreddata. La volontà di Bruno Peres è quella di andare in Liga alla corte di Montella se non fosse possibile rimanere in giallorosso; la Roma vorrebbe liberarsene nell’immediato per non farlo svalutare ulteriormente o per arrivare al terzino sinistro di cui ha bisogno. Sembra tutt’altro che scontata quindi la cessione del brasiliano in questa finestra di mercato. Tra l’altro si è complicata anche la trattativa ben avviata di qualche giorno fa che vedeva la squadra giallorossa molto vicina all’acquisto di Aleix Vidal, terzino del Barcellona che non trova molto spazio in blaugrana. La Roma cercherà di sfruttare le ultime ore di mercato per completare al meglio la rosa di Di Francesco, pesando bene le cessioni da fare e gli acquisti da chiudere. Che sia ora o a Giugno, la permanenza di Bruno Peres nella capitale sembra essere finita.

Biagio Rocchi