Se la piazza doriana non è stata convinta dall’acquisto di Luis Muriel, quella di Bologna è convinta che non si possa replicare la tranquilla salvezza di quest’anno senza acquisti mirati. Ecco quindi che le due strade potrebbero incrociarsi.

muriel-roma-sampdoria-0-2

I blucerchiati in estate dovranno affrontare una dolorosa ricostruzione e molti pezzi pregiati potrebbero lasciare l’ombra della Lanterna. L’obiettivo per rinforzare la rosa a disposizione di Donadoni è proprio il colombiano, autore quest’anno di 6 gol e 7 assist. Pochi, ma potrebbero bastare per convincere il club di Saputo. Specie se dovesse andare in porto l’altra trattativa sull’asse Bologna-Genova, che dovrebbe portare in rossoblù il ds Carlo Osti proprio dalla Doria per sostituire Pantaleo Corvino (per lui quasi certo un ritorno alla Fiorentina).

La Samp sarebbe quindi rassegnata a una misusvalenza rispetto al pesante investimento da 12 milioni all’Udinese. Ancora non ci sono contatti concreti, ma l’idea di affiancare Muriel a Mattia Destro è suggestiva. Il sogno sarebbe portare in Emilia anche Fernando; il brasiliano ha però acquirenti molto più altolocati. Difficile.

Se non si riuscisse ad arrivare al colombiano, tre le possibili alternative: Tino Susic dell’Hajduk Spalato, Cyril Thèreau dall’Udinese oppure Nicola Sansone dal Sassuolo. Per i piani dirigenziali, l’alternativa potrebbe essere Walter Sabatini, in uscita dalla Roma (le sue dimissioni furono rifiutate dal presidente Pallotta). Bologna non sarebbe la sua destinazione preferita, ma da qua ad agosto tutto puo accadere.

Stefano Francescato