L’avventura di Kevin Prince Boateng al Barcellona potrebbe, virtualmente, essere già al capolinea.

Arrivato a gennaio dal Sassuolo, l’attaccante ghanese si è legato ai blaugrana con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 8 milioni.

Secondo Marca, quotidiano sportivo spagnolo vicino al mondo dei culè, la dirigenza del Barcellona sarebbe tutt’altro che intenzionata ad esercitare il riscatto a fine stagione.

Finora l’ex Milan è sceso in campo per due sole volte da titolare al centro dell’attacco, una in Copa del Rey contro il Siviglia e l’altra in Liga contro il Real Valladolid. Nelle restanti sfide è partito dalla panchina e non e mai subentrato a gara in corso.

Secondo il tabloid spagnolo, dunque, a fine stagione Boateng tornerà al Sassuolo, con buona pace di De Zerbi. Il tecnico dei neroverdi, infatti, per sei mesi aveva trovato un leader carismatico ed esperto a cui affidare la guida dell’attacco e fare da chioccia per i compagni. Andato via Prince, la stagione del Sassuolo ha intrapreso una parabola discendente che, da qui a maggio, potrebbe diventare sempre più preoccupante.

Il suo addio alla Serie A era arrivato tra lo stupore generale degli addetti ai lavori, che non erano riusciti a trovare un suo eventuale collocamento ideale all’interno dell’11 di Valverde.

Una carriera di alti e bassi quella del classe 1987 nato a Berlino, che però ha ancora qualche mese per provare a convincere la dirigenza del Barcellona e il pubblico del Camp Nou. Starà a lui, allora, rendere chiaro a tutti che il suo acquisto sia stato utile, azzeccato e lungimirante per il futuro di un club così glorioso e importante.

Giuseppe Lopinto