Lucas Biglia, centrocampista del Milan, è anche l’attuale leader del centrocampo della Nazionale argentina. L’ex laziale, in un’intervista a La Nacion, ha parlato della Copa America del 2016, persa ai rigori contro il Cile. Ecco le sue parole:  “Nessuno si aspettava che nel 2016 raggiungessimo la finale di Copa America, ma una volta che l’abbiamo giocata e persa, ci hanno massacrato e hanno distrutto il nostro legame con i tifosi. Poi i media argentini hanno giocato anche su chi fosse amico o meno di Messi. Tutto questo non poteva non farci male. Confesso di aver pensato di lasciare la Nazionale dopo l’ultima Copa America. Poi, quando i giorni passano, ti calmi e nella tua mente compaiono nuovi obiettivi.”

Su Messi

“Mentre noi miglioriamo un passo alla volta, lui è cresciuto in modo incredibile. La sua presenza ci rende più forti, senza di lui saremmo una squadra normale. Ma quello che mi ha sorpreso di più è la sua crescita come leader della squadra”.