La nuova avventura di Corvino alla Fiorentina è appena cominciata e il neo direttore generale viola dovrà già risolvere la prima grana…

Il difensore Yohan Benalouane, approdato a Firenze dal Leicester nel mercato di gennaio, non ha mai giocato con la maglia viola e non si è mai allenato in gruppo. La colpa è di una sciatalgia che lo ha costretto all’intervento chirurgico. Per questo motivo la Fiorentina non ha pagato al giocatore gli stipendi di febbraio, marzo e aprile.

La reazione del calciatore franco-tunisino è stata molto dura: Benalouane ha messo in mora il club dei Della Valle e ha instaurato un procedimento al Collegio Arbitrale della Lega Nazionale Professionisti Serie A. L’obiettivo del difensore è quello di vedersi riconosciuti gli stipendi non pagati.

Da parte della società viola filtra la massima tranquillità visto che è già stata depositata la richiesta di arbitrato per non pagare né il prestito né gli emolumenti.

Nel peggiore dei casi però la Fiorentina potrebbe rischiare grosso. Se il Collegio Arbitrale dovesse dare ragione a Benalouane i Viola sarebbero costretti a pagare gli stipendi arretrati e potrebbero andare incontro anche una penalizzazione di 2 punti nel prossimo campionato.

di Valerio Pennati