In casa Bayern Monaco, ieri pomeriggio vittorioso vittorioso per 2-0 in casa del Werder Brema grazie alla doppietta di Robert Lewandowski, è scoppiato un piccolo caso, che vede coinvolti l’attaccante esterno Thomas Müller e il tecnico Carlo Ancelotti.

Il giocatore, 27 anni, è entrato in campo al 73′ al posto di Frank Ribery, ma non ha gradito la panchina iniziale. Significative sono queste affermazioni rilasciate nelle scorse ore: “Non so esattamente quali qualità l’allenatore voglia vedere. Le mie evidentemente non sono al 100% quelle da lui richieste“.

La risposta dell’allenatore emiliano è arrivata a distanza, dalla conferenza stampa: “La mia è una scelta soltanto tecnica. Volevamo essere maggiormente larghi e avere più possesso a centrocampo. Thomas comunque ha giocato bene quando è entrato“.

Una eventuale conseguenza in chiave mercato è molto difficile, ma il rapporto tra i due dovrà ricucirsi.

Raffaele Campo (@CampoRaffaele)